TEMPESTA D’AMORE/ Anticipazioni: Clara è costretta ad ammettere i suoi sentimenti? (Oggi, puntata 18 gennaio 2017)

- La Redazione

Tempesta d’amore, anticipazioni 18 gennaio 2017: Desiree usa a proprio vantaggio la lettera scritta da Clara a Adrian. La nipote di Alfons sarà costretta ad ammettere i suoi sentimenti?

tempesta_di_amore_facebook_28062016
tempesta d'amore

La storia d’amore tra Clara e Adrian non riuscirà proprio a decollare nelle attuali puntate di Tempesta d’amore, in onda su Rete 4 ogni giorno a partire dalle ore 19:55. La figlia di Melli non ha trovato il coraggio di consegnare all’amico la romantica lettera da lei scritta anche se purtroppo, sarà Desiree ad entrare in possesso di tale importante missiva. La figlia di Beatrice ha cercato, con scarsi risultati, di sedurre il suo ex amante e ora sarà alla ricerca di una strategia per riportarlo nella sua vita. Per questo, deciderà di usare a proprio vantaggio questo importante documento facendolo passare per suo e fingendo di essere profondamente innamorata del suo datore di lavoro. Tale gesto lascerà Clara senza parole, deludendola per l’ennesima volta riguardo il comportamento della sua coinquilina. La nipote di Alfons non saprà come comportarsi di fronte a questa nuova farsa: potrebbe rivelare ad Adrian di avere scritto tale lettera, ma in questo modo sarebbe costretta ad ammettere i suoi sentimenti per lui. Deciderà di essere sincera una volta per tutte, confessando all’amico di amarlo? O la sua ingenuità finirà per spingerlo di nuovo tra le braccia della perfida Desiree? Nel frattempo ci saranno importanti novità anche per quanto Beatrice, che si renderà conto di non avere perso completamente la sensibilità alle gambe. La caduta del the bollente, infatti, le provocherà un breve dolore che riaccenderà in lei la speranza di potere riprendere a camminare. Sarà un pensiero ancora prematuro? Oskar continuerà le sue indagini relative alla trappola per animali che lo ha ferito, mettendo in pericolo la sua stessa vita. I sospetti nei confronti di David si faranno sempre più concreti…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori