UN POVERO RICCO/ Diretta streaming e trailer del film con Renato Pozzetto e Piero Mazzarella

- La Redazione

Un povero ricco, il film in onda nella serata di La7 per la regia di Pasquale Festa Campanile e con Renato Pozzetto, Ornella Muti e Piero Mazzarella. La trama (Oggi, 4 gennaio 2017).

la7_logo_R439
film prima serata

“Un povero ricco” è una commedia realizzata nel 1983 da Pasquale Festa Campanile. Il film si caratterizza per la presenza di grandi attori molto amati dal grande pubblico italiano come, ad esempio, il simpatico Renato Pozzetto e la bellissima Ornella Muti e verrà trasmesso su La7 oggi, mercoledì 4 gennaio 2017 alle ore 21:10. Se preferite accedere alla sua diretta streaming, ricordate che essa sarà fruibile sul sito www.la7.it, cliccando qui. Il trailer invece è visionabile qui ci presenta un ingegnere di successo che vuole cercare di capire cosa si provi ad essere poveri, si colloca in una delle principali vie di Milano ed inizia a mendicare senza troppa convinzione. Improvvisamente viene avvicinato da un clochard più anziano di lui: l’uomo gli ricorda che per fare l’elemosina occorre il permesso. Il nostro ingegnere cade dalle nuvole, non sapeva infatti che l’accattonaggio fosse amministrato dalla burocrazia comunale. Il suo collega gli chiarisce le idee, il permesso lo doveva chiedere a lui, dato che sono ormai molti anni che quella zona è di sua pertinenza.

In questa divertente pellicola in classico stile commedia all’italiana anni Ottanta, Un povero ricco, è presente un grandissimo attore di teatro e di cinema che in carriera è stato anche insignito del titolo di Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Stiamo parlando di Piero Mazzarella che molti telespettatori ricorderanno per eccezionali interpretazioni come nel caso della pellicola Stangata in famiglia, Il diavolo e l’acquasanta, Delitto e castigo, la serie Grand Hotel e la miniserie I promessi sposi uscita sulla tv italiana nel 1989. Tra l’altro l’allora nascente emittente televisiva Telemilano 58 che poi sarebbe diventata negli anni Ottanta Canale 5, riuscì ad ottenere un certo consenso del pubblico trasmettendo alcune opere teatrali di Mazzarella di cui Silvio Berlusconi è stato da sempre un grandissimo fan.

La programmazione di La7 regala ai propria telespettatori in prima serata la visione del film commedia Un povero ricco. Una pellicola del 1983 con durata di circa 92 minuti che ha visto alla regia Pasquale Festa Campanile su soggetto di Ottavio Jemma e Francesco Venturoli. Nel cast oltre al principale protagonista Renato Pozzetto figurano Ornella Muti, Piero Mazzarella, Patrizia Fontana, Nanni Svampa, Corrado Olmi, Antonio Marsina e Dino Cassio.

Il film narra la storia di un uomo di nome Eugenio Ronconi (Renato Pozzetto) di professione ingegnere e che vive a Milano dove svolge la propria professione. Eugenio conduce una vita molto agiata fatta di tanto lusso. Vive infatti con la propria adorata moglie Romina (Patrizia Fontana) in una bellissima e grande villa ma la sua paura di sempre é di perdere tutta la sua ricchezza e quindi di diventare povero. A causa di questo profondo disagio l’ingegnere è sotto cura presso uno psicologo il quale dopo averle tentate in tutti i modi decide di dare al suo paziente il consiglio di diventare povero per almeno un mese così da affrontare tutte le sue paure. Decide quindi di far credere ai suoi familiari e alla sua azienda di essere partito per un viaggio di lavoro in Medio Oriente. In realtà dopo essersi procurato dei documenti falsi, con l’identità di Eugenio Ragona, si presenta nella sua azienda per chiedere un posto di lavoro come fattorino. La ditta lo assume e gli offre anche un appartamento dove conosce una donna di nome Marta (Ornella Muti) che poi è la sua vicina di casa. I due diventano ben presto amici anzi Eugenio prende una bella cotta per lei. Le cose sul lavoro però non vanno bene, così dopo una serie di suoi errori viene licenziato. Si ritrova d’improvviso senza neanche una casa, costretto a vivere per strada conosce un barbone di nome Stanislao, che tutti conoscono come Fosforo (Piero Mazzarella) il quale pian piano lo avvia alla vita da clochard. Nel frattempo però non racconta a Marta dei suoi problemi, poiché ha vergogna di mostrarsi per quello che è perché ne è innamorato. Le sue condizioni economiche si fanno sempre più critiche, è costretto anche a rubare pur di mangiare, ma proprio dopo aver toccato il fondo decide di risalire e di ritornare da Marta per riconquistarla. Dopo averla anche aiutata a pagare i suoi numerosi debiti mettendo in atto una truffa insieme all’amico Fosforo, decide di tornare ad assumere la sua vera identità, così dopo aver liquidato tutte le sue attività ed aver chiuso i conti con sua moglie che lo tradiva già da un po’ di anni si reca dall’amata Marta e le confessa di amarla e di essere anche molto ricco.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori