Marco Della Noce/ Mia moglie mi promise che mi avrebbe rovinato: ce l’ha fatta! (Pomeriggio 5)

- Silvana Palazzo

Marco Della Noce a Pomeriggio 5: l’ex comico di Zelig finito sul lastrico racconta la sua storia. “Mia moglie mi promise che mi avrebbe rovinato: ce l’ha fatta!”

marco_della_noce_zelig_ferrari_meccanico_lapresse_2017
Marco Della Noce, comico di Zelig in crisi (LaPresse)

Prosegue il botta e risposta a distanza tra Marco Della Noce e la moglie. La storia dell’ex comico di Zelig verrà approfondita oggi da Pomeriggio 5, che farà chiarezza su una vicenda che ha evidenziato luci e ombre. Il racconto di Della Noce ha commosso l’Italia intera, ma la replica della moglie ha insinuato qualche dubbio. Lui sostiene di essere finito sul lastrico a causa del divorzio, lei attraverso il suo avvocato lo accusa di aver sperperato tutti i soldi che ha guadagnato col successo. Dov’è la verità? Proverà a scoprirla il programma di Barbara d’Urso, che ha cercato il comico per contattarlo e dargli l’occasione per fornire la sua versione dei fatti. Recentemente comunque ha parlato in un’intervista al Giorno, nella quale ha risposto duramente alla moglie. «Me lo avevi promesso, mi dicesti: “Ti rovino”. Adesso basta, hai raggiunto il tuo obiettivo», ha sbottato Marco Della Noce. Chissà quali altri particolari svelerà oggi, lunedì 23 ottobre 2017, ai microfoni di Pomeriggio 5.

“LA MIA FAMIGLIA DOVEVA STRINGERSI ATTORNO A ME”

Non vuole accusare nessuno Marco Della Noce, però punta il dito contro la moglie e la versione che ha raccontato attraverso il suo avvocato circa la sua situazione economica. «Mi piacerebbe però sottolineare che in un momento in cui il papà ha delle difficoltà lavorative mi sarei aspettato che il resto della famiglia gli si fosse stretto intorno. Non è concepibile che si debba mantenere lo stesso tenore di vita mentre il papà cena con caffè e latte», ha dichiarato nell’intervista rilasciata a Il Giorno. Intanto per lui si sono mossi in tanti, anche colleghi come Claudio Bisio. Anche gli amici del Café Real di Lissone lo aiutano, offrendogli colazione, pranzo e cena. Gli amici gli hanno trovato un albergo dove dormire fino a quando non sarà pronta la casa dove potrà andare ad abitare. Presto comincerà a lavorare di nuovo, ma non si sa ancora come. Lui però intanto vuole lottare per gli altri padri separati che vivono il suo stesso dramma. «Spero che presto io possa riuscire di nuovo a volermi bene e a tornare ad essere l’orgoglio dei miei figli».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori