Il colore viola/ Curiosità sul film con Whoopi Goldberg su Rete 4 (oggi, 26 ottobre 2017)

- Cinzia Costa

Il colore viola, il film in onda su Rete 4 oggi, giovedì 26 ottobre 2017. Nel cast: Oprah Winfrey e Whoopi Goldberg, alla regia Steven Spielberg. La trama del film nel dettaglio.

il_colore_viola_film
Il film in seconda serata su Rete 4

Una pellicola di genere drammatica che è stata affidata alla regia di Steven Spielberg con il soggetto che è stato tratto dal romanzo omonimo scritto da Alice Walker, la sceneggiatura è stata estesa da Menno Meyjes e la produzione della pellicola è stata firmata da Steven Spielberg, Kathleen Kennedy, Quincy Jones e Frank Marshall, la direzione della fotografia è stata curata da Allen Daviau. Il montaggio del film è stato realizzato da Michael Kahn con le musiche della colonna sonora che sono state composte da Quincy Jones, la scenografia è stata ideata invece da J. Michael Riva. La pellicola è stata prodotta in USA nel 1985 con la durata che si estende per ben 153 minuti. Il film ottenne uno straordinario successo di critica e fu nominato agli Oscar in ben 11 categorie, fra cui miglior film, migliore attrice protagonista e migliore sceneggiatura, senza però vincere nessun premio. Whoopi Goldberg vinse un Golden Globe come migliore attrice in un film drammatico. Il film riscosse anche ottimi risultati al botteghino con un budget di circa 15 milioni di dollari riuscì ad incassarne quasi 100 milioni. Il film è liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Alice Walker, che nel 1983 ha vinto per questo libro il Premio Pulitzer per la narrativa. Nel 2005 dal libro è stato tratto anche un musical. (agg. di Cinzia COsta)

REGIA DI STEVEN SPIELBERG

Il film Il colore viola va in onda su Rete 4 oggi, mercoledì 26 ottobre 2017, alle 23.30. Una pellicola drammatica che è stata diretta nel 1985 da Steven Spielberg (Jurassic Park, Incontri ravvicinati del terzo tipo, Indiana Jones e i predatori dell’Arca perduta) e interpretata da Oprah Winfrey (The butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca, Selma – La strada per la libertà, Beloved), Whoopi Goldberg (Sister act – Una svitata in abito da suora, Ghost – Fantasma, Ragazze interrotte) e Danny Glover (Arma letale, Predator 2, Saw – L’enigmista). Il film è stato liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Alice Walker. Ma scopriamo insieme la trama del film nel dettaglio.

IL COLORE VIOLA, LA TRAMA DEL FILM

Inizio Novecento, Stati Uniti del Sud. Celie (Whoopi Goldberg) è una giovane ragazza che subisce abusi sessuali dal padre. Da queste relazioni incestuose ha due figli, che le vengono però sottratti e non può crescere. In seguito il padre costringe Celie a sposare un uomo violento, che non ama e da cui non riceve amore, Albert (Danny Glover). Un giorno a casa loro arriva Nettie (Akosua Busia), la sorella di Celie. Anche lei è in fuga dalle violenze del padre e chiede ospitalità alla sorella. Nettie è l’unica persona che Celie abbia mai amato, e da cui è affettuosamente ricambiata. Nettie insegna a Celie a leggere e scrivere e tutto sembra procedere per il meglio fra le due, finchè Albert non tenta di abusare di Nettie. Quando questa si oppone l’uomo la manda via da casa sua. Nettie assicura però alla sorella che le avrebbe sempre scritto. Così effettivamente avviene, ma Albert nasconde le lettere man mano che arrivano e Celie non ha più notizie della sorella. Passano gli anni, finchè uno dei figli di Albert, Harpo (Willard E. Pugh) si fidanza con Sofia (Oprah Winfrey), una femminista e sostenitrice dei diritti dei neri. Nonostante il parere contrario di Albert, abituato ad avere a che fare con donne remissive, i due si sposano poco dopo. Nella loro nuova famiglia però è Sofia a comandare, e Harpo si rivolge al padre per capire cosa fare. Questi dice al figlio di picchiare la donna per insegnare a stare al suo posto e quando Harpo si rivolge alla madre anche lei, che nella vita non ha conosciuto altro che violenza, gli dice la stessa cosa. Quando Harpo si presenta a casa la moglie capisce subito le sue intenzioni, così è il marito a prendere una batosta dalla donna, che gli fa un occhio nero. Nel frattempo in paese è arrivata Shug Avery (Margaret Avery), una vecchia amante di Albert. Quest’ultimo, senza neanche chiedere il parere della moglie, la ospita in casa sua. Anche a causa dell’ingenuità e della remissività di Celie, ben presto le due donne diventano amiche. Albert in presenza dell’amante si comporta anche in modo più civile. Quando viene il momento per la donna di ripartire Celie vorrebbe andare con lei, ma il marito glielo impedisce e l’incubo sembra sul punto di ricominciare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori