IMANY/ La cantante francese presenta “There were Tears” (Concerto di Natale 2017)

- Fabiola Iuliano

Imany sarà fra gli ospiti internazionali del concerto di natale in vaticano. sul palco assisteremo alla presentazione di “”There were Tears” e al remake inglese di un inno dell’Avvento.

imany_concerto_natale_vaticano_cs_2017
Imany al Concerto di Natale 2017

Imany è la cantante e modella francese che questa sera calcherà il palco dell’aula Paolo VII in Vaticano per l’annuale appuntamento con il Concerto di Natale. L’artista, nota soprattutto per i suoi brani di genere soul, sarà accompagnata dal chitarrista Ludovic Bruni, con il quale eseguirà la versione inglese di un antico inno caratteristico del periodo dell’avvento, “O’Come O’Come Emmanuel”. Nel corso della serata presenterà inoltre il brano “There were Tears”,  un singolo contenuto nell’album dal titolo” The Wrong Kind of War”. Anche lei, così come tutti gli artisti che prenderanno parte all’evento in Vaticano, sarà accompagnata dall’Orchestra Sinfonica Universale Italiana diretta dal maestro Renato Serio e dai vocalizzi di Art Voice Academ, per una serata musicale di Natale tutta da non perdere. L’appuntamento con le esibizioni di Imany è a questa sera, su Canale 5, a partire dalle ore 21.25.

IMANY, ATLETA, MODELLA E CANTANTE 

Imany è il nome d’arte della cantante e modella di origini francesi Nadia Mladjao e in lingua arabo significa “fede” o “speranza”. L’artista, Nata nel 1979 in una località nei pressi di Marsiglia da una famiglia originaria delle Coamore, vanta un passato come atleta di Salto in alto prima di approdare nel mondo della moda come modella. Per la Ford Models Europe ha vissuto circa sei anni negli Stati Uniti prima di fare ritorno in Francia, dove ha abbandonato la carriera da top model per inseguire il sogno di diventare cantante. Il suo primo album risale al 2011 e in Italia è diventato molto noto soprattutto per il brano dal titolo “You Will Never Know”. Risale al 2014 la canzone che diventa la colonna sonora della pellicola “Sous les jupes des filles” (11 donne a Parigi), mentre è del 2016 il suo primo grande successo mondiale, arrivato con il remix del brano “Don’t Be So Shy” (realizzato da Filatov & Karas).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori