CRACCO SI RITIRA DA MASTERCHEF/ “Lascio dopo la finale, torno al mio lavoro per il bene della cucina italiana”

- La Redazione

Carlo Cracco si ritira da Masterchef Italia: dopo tanti anni in tv lo chef si prende una pausa per tornare a dedicarsi al suo lavoro e al nuovo ristorante che aprirà in galleria in autunno

Carlo_Cracco
Carlo Cracco

Carlo Cracco lascia Masterchef Italia e si prende una pausa dalla tv per dedicarsi al suo vero lavoro, quello dello chef. Alla vigilia della finale di quest’edizione del cooking show, Cracco ha rivelato a Carlo Annovazzi di Repubblica che quella che vedremo sarà l’ultima puntata di Masterchef con lui in giuria. L’affascinante chef stellato ha infatti deciso di terminare la sua avventura nel programma per dedicarsi di più alla cucina: “Devo pensare a costruire il futuro. Mio, di tutto il mio staff. E anche della cucina italiana”. Cracco sta infatti lavorando a diverse novità: “Seguirò i miei due nuovi progetti. Un impegno che mi assorbirà totalmente nei prossimi mesi e a cui mi dedicherò con tutto me stesso. Non c’è spazio per altro, nemmeno per MasterChef che tanto mi ha dato, una esperienza fantastica”. Uno di questi è il ristorante che aprirà a inizio autunno in galleria: “Sto seguendo il cantiere giorno dopo giorno ed è una emozione fortissima. Siamo nel cuore di Milano, nel luogo simbolo della città. Mi sento addosso una responsabilità in più, quella di contribuire ulteriormente all’affer-mazione nel mondo della città che mi ha lanciato. È il sogno che si avvera, un locale a 360 gradi nella ristorazione moderna, del futuro, con bistrot, caffetteria, pasticceria e, al primo piano, affacciato sull’Ottagono, il ristorante. I prossimi saranno i mesi più caldi”. L’altro è quello che Cracco gestirà in piazzale Accursio: “”Il Garage Italia, insieme a Lapo e all’architetto De Lucchi, in estate. Un segmento intermedio tra la Galleria e la Segheria sui Navigli, l’altro mio locale”. Di Masterchef il ricordo più vivido resta quello della prima edizione: “È stato uno shock, eravamo totalmente digiuni del mezzo, un’armata Brancaleone, l’unico che aveva già fatto tv era Bastianich, negli Usa. La più bella è stata però la seconda”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori