BABY K / ‘Voglio ballare’ la ‘Despacito’ italiana? (Battiti Live)

- Francesca Pasquale

La cantante italiana Baby B è tra i grandi protagonisti della tappa di Nardò nell’ambito della manifestazione musicale Battiti Live in onda su Italia 1.

Baby_K
Baby K

PROTAGONISTA DL TORMENTONE ESTIVO

Questa sera sul palco di Nardò in Puglia per la rassegna musicale Battiti live, si esibirà anche la seguitissima rapper Baby K. L’evento, proposto in prima serata su Italia 1, sarà quindi l’occasione giusta per rivedere l’artista alle prese con il suo tormentone estivo “Voglio ballare” che così tanto successo sta ottenendo. In una recente intervista rilasciata alla celebre rivista musicale RollingStone, Baby K ha raccontato come sia nato questo pezzo sottolineando come fosse nelle proprie intenzioni proporre al pubblico un qualcosa di differente da Roma Bangkok. Nello specifico l’artista ha fatto presente: “Non volevo che questo singolo fosse Roma Bangkok parte 2. Avevo in mente di fare un pezzo tropical, ma alla fine, in studio, siamo tornati nel reggaeton. Qualcuno scrive che è la Despacito italiana, in realtà sono due pezzi strutturati in maniera molto diversa. Se la vediamo così allora tutta la musica latina si somiglia. Volevo fare un pezzo leggero, estivo. Non mi andava di parlare di un tema conscious d’estate. In questa stagione ci si diverte, si stacca tutto. Senza troppi fronzoli”.

BABY K, “TRAVOLTA DAL SUCCESSO DEGLI ULTIMI DUE ANNI”

Claudia Nahum meglio conosciuta dai propri fan con il nome d’arte di Baby K, negli ultimi due anni ha raggiunto un considerevole successo e fama dovuti soprattutto al brano Roma Bangkok in cui ha duettato con Giusy Ferreri. Nel corso di una intervista rilasciata alla rivista musicale RollingStone, ha parlato di questo enorme successo ammettendo che in effetti ne è stata ‘travolta’. Queste le parole della rapper nata a Singapore ma italiana a tutti gli effetti: “Quello che è successo con Roma Bangkok mi ha travolto. Per un anno e mezzo la mia vita è girata intorno quella canzone. Il tempo è volato e mi sono ritrovata dopo mesi a dovermi rimettere al lavoro su cose nuove, e, sinceramente, dopo quel successo ho sentito di dover alzare un po’ l’asticella. Nel pratico mi sono trasferita a Milano, e ho preso coscienza del fatto di dover stare sempre al massimo della forma, mentale e fisica”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori