Oscar 2018 / Nomination: Scappa – Get Out l’horror outsider che ha fatto impazzire l’America

- Fabio Morasca

Oscar 2018: sono state annunciate le nomination per la 90esima edizione degli Academy Award che vedrà Guillermo Del Toro e Luca Guadagnino tra i protagonisti. 

luca_guadagnino_web
Luca Guadagnino (web)

Scappa Get – Out non vincerà l’Oscar come miglior film del 2018, ma di certo anche solo l’aver ricevuto la nomination è motivo di vanto per il regista Jordan Peele e per tutto il cast di questa pellicola prodotta da Jason Blum. Per ritrovare una pellicola di questo genere in grado di vincere la statuetta come miglior film bisogna risalire addirittura al 1992 quando a trionfare fu Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme. Di certo tra i generi più controversi negli anni ha saputo regalare anche degli spaccati molto importanti della società. Rispetto al favoritissimo Dunkirk di Christopher Nolan questo film ha meno gli occhi della critica attratti al suo profilo ma Scappa – Get Out è un film intelligente e che tratta un tema sempre attuale quello del razzismo e de liberalismo nello specifico in America. Una storia avvincente che mescola tanti elementi di riflessioni interessanti ci regala una pellicola riuscita e che meriterebbe davvero una soddisfazione come quella dell’Oscar. Staremo a vedere alla fine chi sarà a vincere, sperando sempre che stavolta non ci sia l’errore di far salire il cast del film sbagliato sul palcoscenico come accaduto appena un anno fa con la La Land. (agg. di matteo Fantozzi)

21MA NOMINATION PER MERYL STREEP LA LEGGENDA

Oggi sono state annunciate le nomination per l’edizione 2018 dei Premi Oscar. Tra i protagonisti della 90esima edizione degli Academy Awards, troveremo anche Meryl Streep, la diva di Hollywood che ha ottenuto la sua 21esima nomination per la sua interpretazione nel film The Post di Steven Spielberg. Meryl Streep detiene il record di candidature per quanto riguarda i premi Oscar. L’attrice 68enne è riuscita a portarsi a casa l’ambita statuetta in tre occasioni: come migliore attrice non protagonista per il film Kramer contro Kramer nel 1979 e come migliore attrice protagonista per La scelta di Sophie, nel 1982, e per The Iron Lady, nel 2011. Anche Timothée Chalamet, il protagonista di Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino, ha un record: l’attore 22enne, infatti, è il più giovane attore ad essere stato candidato nella categoria miglior attore protagonista. Da sottolineare, anche la nomination per il campione di basket Kobe Bryant, autore della sceneggiatura di Dear Basketball, nomination nella categoria Miglior cortometraggio d’animazione. (Aggiornamento di Fabio Morasca)

LUCA GUADAGNINO, 19 ANNI DOPO BENIGNI

Luca Guadagnino, con il suo ultimo film Chiamami col tuo nome, prenderà parte alla 90esima edizione degli Oscar e potrà ambire alla vittoria di ben 4 statuette. Per quanto riguarda le statistiche, con la nomination del film del regista palermitano, era da 19 anni che una pellicola diretta da un regista italiano non otteneva la nomination nella categoria Miglior film. Nel 1999, come ricordiamo sicuramente, fu La vita è bella di Roberto Benigni ad ottenere tale riconoscimento anche se, successivamente, non vinse l’Oscar in quella categoria. Greta Gerwig, invece, è la regista del film Lady Bird che ha ottenuto in totale 5 nomination tra le quali quella nella categoria Miglior regista. Con questa nomination, la Gerwig è diventata la quinta regista donna nella storia degli Oscar ad avere ottenuto la nomination in questa categoria dopo Lina Wertmüller, Jane Campion, Sofia Coppola e Kathryn Bigelow, prima e unica vincitrice donna della categoria Miglior regista con il film The Hurt Locker. (Aggiornamento di Fabio Morasca)

4 NOMINATION PER CHIAMAMI COL TUO NOME

Oggi sono state annunciate le candidature per la 90esima edizione degli Oscar che si svolgerà al Dolby Theatre di Los Angeles il prossimo 4 marzo. A balzare subito all’occhio, sono le quattro nomination ottenute da Chiamami col tuo nome, il film diretto da Luca Guadagnino, co-produzione italiana. L’ultimo film del regista di Io sono l’amore e A bigger splash ha ottenuto le nomination per le seguenti categorie: miglior film, miglior attore protagonista, miglior sceneggiatura non originale e migliore canzone. Nella categoria miglior film, Chiamami col tuo nome se la vedrà con Dunkirk, La forma dell’acqua, The post, Lady Bird, Tre manifesti a Ebbing Missouri, Scappa – Get out, L’ora più buia e Il filo nascosto. Timothée Chalame, protagonista del film di Guadagnino candidato all’Oscar, si confronterà con Daniel Day-Lewis, Daniel Kaluuya, Denzel Washington e Gary Oldman. Nella categoria miglior sceneggiatura non originale, invece, Chiamami col tuo nome è stato nominato assieme a Logan – The Wolverine, Molly’s game, Mudbound e The disaster artist.

13 NOMINATION PER SHAPE OF WATER

Per la categoria migliore canzone, infine, il film di Luca Guadagnino gareggerà con i temi portanti dei film Mudbound, Coco, Marshall e The greatest showman. Shape of Water – La forma dell’acqua, invece, ha fatto il pieno di nomination, ottenendone ben 13. Queste sono le categorie nelle quali il film di Guillermo Del Toro potrà ambire ad una statuetta: miglior film, migliore regia, migliore attrice protagonista, migliore attore non protagonista, migliore attrice non protagonista, migliore sceneggiatura originale, migliore fotografia, migliore scenografia, miglior montaggio, miglior colonna sonora, miglior sonoro, miglior montaggio sonoro e migliori costumi. Soffermandoci sulla categoria miglior regia, i candidati sono, oltre a Del Toro, Christopher Nolan per Dunkirk, Jordan Peele per Scappa – Get Out, Greta Gerwig per Lady Bird e Paul Thomas Anderson per Il filo nascosto. Dopo aver già comunicato le nomination per il miglior attore protagonista, proseguiamo con quelle riguardanti la migliore attrice protagonista.

GLI ALTRI ATTORI NOMINATI E GLI OSCAR SPECIALI

A contendersi la statuetta, saranno Frances McDormand per Tre manifesti a Ebbing Missouri, Sally Hawkins per La forma dell’acqua – The Shape of Water, Meryl Streep per The Post, Margot Robbie per I Tonya e Saoirse Ronan per Lady Bird. Willem Dafoe, Richard Jenkins, Christopher Plummer, Woody Harrelson e Sam Rockwell gareggeranno nella categoria miglior attore non protagonista mentre Allison Janney, Mary J. Blige, Lesley Manville, Laurie Metcalf e Octavia Spencer si contenderanno la statuetta come migliore attrice non protagonista. Per quanto concerne il miglior film straniero, dove l’Italia ha provato a partecipare con il film A Ciambra, i film nominati sono Una donna fantastica di Sebastian Leilo (Cile), Corpo e anima di Ildikó Enyedi (Ungheria), L’insulto di Ziad Doueiri (Libano), Loveless di Andrej Zvjagincev (Russia) e The Square di Ruben Ostlund (Svezia). Ricordiamo anche che gli Oscar onorari andranno a Charles Burnett, Owen Roizman, Donald Sutherland e Agnès Varda mentre il regista Alejandro González Iñárritu riceverà l’Oscar Special Achievement Award.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori