Safari Express/ Su Rete 4 il film con Giuliano Gemma: tutte le curiosità sulla pellicola (oggi, 14 ottobre)

Safari Express, il film d’avventura in onda su Rete 4 oggi, domenica 14 ottobre 2018. Nel cast: Giuliano Gemma e Ursula Andress, alla regia Duccio Tessari. Il dettaglio della trama.

14.10.2018 - Cinzia Costa
safari_express
Safari Express, Rete 4

CURIOSITA’ SULLA PRODUZIONE DEL FILM

Safari Express è una pellicola d’avventura che è stata prodotta da una collaborazione tra Italia e Germania dell’Ovest e viene proposta da Rete 4 per intrattenere il suo pubblico televisivo nel pomeriggio di questa domenica di metà di ottobre. Il regista del film è Duccio Tessari che ha lavorato su un soggetto scritto da Bruno Corbucci e Mario Tessari che hanno anche collaborato per la realizzazione della sceneggiatura con la spalla di Gianfranco Clerici. Tessari non può essere dimenticato da tutti coloro che ancora oggi sono orgogliosi di un certo cinema italico di qualità. Tra alti e bassi alcune sue pellicole sono da cineteca, un lascito storico importante nel quale ricordare e mettere in evidenza film come la saga dedicata al cow-bow ‘Ringo’, con diverse pellicole girate, ma non solo spaghetti Western per il cineasta. Lo ricordiamo anche nelle commedie di qualità come ‘Meglio vedova’, con la bellissima e grande interprete Virna Lisi e il comico Lando Buzzanca, ‘L’alba dei falsi dei’ con Umberto Orsini ed Helmut Berger, attore tedesco che amava e regie italiane. Un buon film, tipico di quegli anni, nel quale la tecnica della regia di Tessari sopperisce alla trama alle volte un po’ scarna, ma la pellicola tiene il ritmo sino alla fine. La critica non apprezzò tanto ‘Safari Express’, anzi, lo ritenne il frutto di un cinema commerciale, una sorta di inizio del B movie italiano, ma, si sa, la critica che conta alla fine è quella che il pubblico riserva con la sua visione ed apprezzamento anche dopo tanti anni.

NEL CAST GIULIANO GEMMA E URSULA ANDRESS

Il film Safari Express va in onda su Rete 4 oggi, domenica 14 ottobre 2018 alle ore 16,40. Il soggetto del film fu ideato da un trittico dorato, Bruno Corbucci, Mario Amendola e Duccio Tessari e proprio quest’ultimo del lungometraggio fu scelto come regista. Nel cast di ‘Safari Express’ Tessari volle un suo grande interprete, Giuliano Gemma, una coppia che fu solida nel rapporto cinepresa/attore con tanti film, Gemma non a caso è uno degli eroi del Western all’italiana e Tessari ne fu il ‘pittore’ di tante scene. Ma Gemma va ricordato anche per pellicole come lo storico ‘La meravigliosa Angelica (Angélique et le Roy)’, il romantico Western, molto poetico per il genere ‘…e per tetto un cielo di stelle’, ‘To Rome with Love’ del 2012 diretto da Woody Allen. Accanto al bel Giuliano Gemma una bellissima Ursula Andress che in ‘Vacanze romane’ turbò il mondo intero con la sua prorompente bellezza nordica nel celebre bagno nella Fontana di Trevi davanti ad uno stupefatto Marcello Mastroianni, una donna che ha dato tanto al cinema italiano ed internazionale di qualità. Ma adesso, passiamo alla trama del film nel dettaglio.

SAFARI EXPRESS, LA TRAMA DEL FILM

Con ‘Safari express‘, il titolo è abbastanza esplicativo, siamo nel cuore dell’Africa nera degli anni ’70 quando sparare agli animali selvatici era un hobby per gente di classe, fortunatamente oggi maggiormente impegnati dietro alle fotocamere, allora la società era quella e John Baxter lavorava per quel tipo di clientela gestendo gruppi di visita all’intenro di un parco naturale, una riserva dedita alla caccia grossa di felini e bovini di taglia. Nel suo lavoro incontra persone di tutti i tipi ma sarà la bellissima Miriam a focalizzare la sua attenzione, una donna che ha perso la memoria, quindi fragilissima, donna per la quale dedicarsi a fondo per John Baxter sarà non solo piacevole, ma anche scoperta di una donna non solo fatale in senso fisico ma anche per il suoi risvolti privati. Dal momento in cui John Baxter prende sotto la sua ala protettrice Miriam iniziano una serie di spiacevoli accadimenti, attentati, situazioni pericolose in un’Africa ancora più pericolosa. Il passato della donna inizia ad emergere e sotto la sua coltre di fragilità dovuta all’amnesia, Miriam nasconde una vita privata che John Baxter scoprirà giorno dopo giorno avventurosa e ricca di situazioni imprevedibili.

I commenti dei lettori