MAURIZIO CROZZA DIFENDE FABIO FAZIO / Video, “È un peccato perderti ora che…” (Che fuori tempo che fa)

Maurizio Crozza difende Fabio Fazio nel monologo a “Che fuori tempo che fa”: le sue dichiarazioni.

18.12.2018 - Annalisa Dorigo
crozza_3_r400
Maurizio Crozza

Fabio Fazio è stato chiamato in causa da Maurizio Crozza nel tradizionale appuntamento a Che fuori tempo che fa. Usando la sua solita satira, il comico ha parlato del cosiddetto “Caso Fazio” di cui tanto si parla all’interno dell’attuale governo. È noto infatti, che il conduttore di Raiuno e il suo cachet non risultino graditi né a Luigi Di Maio, che proprio qualche giorno fa ha parlato dello stipendio da rivedere, né tanto meno a Matteo Salvini, che ha sempre rifiutato di partecipare in qualità di ospite alla trasmissione della domenica sera. Proprio a proposito di Fazio, si era così espresso il Ministro dello Sviluppo Economico: “Certo che c’è un caso Fazio in Rai e spero che l’azienda avvii presto un’azione sul tema delle retribuzioni e delle società di produzione esterne. Questo tema fa parte delle sensibilità che abbiamo trasmesso ai nuovi amministratori Rai”. Sull’eccessivo coinvolgimento del mondo del mondo politico sulle questioni televisive, Maurizio Crozza ha avuto qualcosa da ridire.

“ORA CHE SEI ALL’APICE DEL SUCCESSO…”

Se Fabio Fazio ha sempre evitato di parlare di quello che ormai è noto a tutti come il “caso Fazio”, il compito di esprimere critiche contro l’attuale governo è stato affidato a Maurizio Crozza nel suo monologo a Che fuori tempo che fa. Queste le sue parole: “Ieri hai fatto il 17% di share, un grande risultato! È proprio un peccato perderti ora che sei all’apice dato che ora te ne vai. Di Maio ha detto che c’è un caso Fazio ma questo è un cazzio per te caro Fazio! Vi sembra normale che in questo paese ci sia un caso Fazio?” Quindi ha tuonato contro chi, a suo dire, farebbe bene ad occuparsi di questioni ben più importanti: “Ieri notte Salvini, Di Maio, Giuseppe Conte e Tria per parlare della manovra sono proprio partiti dal tuo stipendio. È l’unico taglio che ha messo d’accordo tutti, sei come l’ecotassa, sei la ‘Faz-tax’ (…) Chiunque governi in questo crozzapaese parte dal giù le mani dalla Rai e poi ci mette i piedi, le ginocchia, le braccia ma soprattutto ci mette il c**o. La tv ormai è un argomento che coinvolge tanto i nostri politici”. Clicca qui per ascoltare l’intervento conclusivo completo di Maurizio Crozza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA