JOE BASTIANICH/ “So di aver fatto soffrire mia moglie e i miei figli, e mi dispiace, ma ora siamo più uniti!”

- Alberto Graziola

Joe Bastianich e il bilancio della sua vita a pochi mesi dai cinquant’anni. Il famoso chef parla della difficoltà di conciliare lavoro e famiglia in un’intervista.

joe_bastianich_selfie_instagram_2018
Joe Bastianich, un bilancio tra vita privata e lavoro [Instagram]

E’ un Joe Bastianich pronto a fare un bilancio senza sconti sulla sua vita, quello che leggiamo sulle pagine del Corriere in una recente intervista. Il noto chef fra pochi mesi compirà 50 anni e approfitta di questa intervista per ammettere qualche errore e numerose assenze: “So di aver fatto soffrire mia moglie e i miei figli con le mie scelte, e mi dispiace. Ma in televisione ho scoperto un altro me stesso che non conoscevo, ho capito che mi piaceva improvvisare, mi sono innamorato del palco, ho tirato fuori la mia anima più ironica e introspettiva”. L’uomo sottolinea di non essere stato in grado di bilanciare la professione con gli affetti: “Fare la vita che faccio io, tra musica e televisione, è da egoisti. Forse un uomo diverso da me riuscirebbe a sacrificare queste cose per la famiglia, io no”. Il motivo è stato spesso legato anche a lunghi viaggi e necessarie assenze conseguenti. Una situazione non facile per chiunque, per qualsiasi persona con una lunga relazione in piedi.

JOE BASTIANICH E LE IMMAGINI E SCATTI FRAINTESI

Joe non rimane vago e spiega quali sono i passaggi che hanno maggiormente influito sulla sua quotidianità: “Dopo aver passato 15 anni a casa sono sparito, ho cominciato a dividermi tra Los Angeles, New York e l’Italia. Abitando fuori almeno cinque-sei mesi l’anno la situazione si è complicata, abbiamo avuto profondi momenti di crisi, non è mai facile vivere lontani”. A non aiutare questo clima già difficile legato alla distanza, sono apparse anche foto dello chef in compagnia di donne ma lui specifica e chiarisce che si tratta solo di amiche: “Le immagini sono state fraintese, ma non posso prendermela perché so che perdere la privacy è il prezzo della popolarità. Però mia moglie ci è rimasta molto male. E anche per i ragazzi quelli sono stati momenti infelici. Ma cosa dovevo fare? Chiudermi in casa? Mi dico che forse non solo per me, ma anche per la mia famiglia, sia stato importante conoscermi per la persona che veramente sono.” Foto e scatti che hanno rischiato di creare dubbi ma che sono stati spazzati via proprio dalla forte connessione di coppia.

IL CARATTERE ITALIANO

Di fronte all’ammissione di questa difficoltà di conciliare vita privata e professione, resta comunque solido il suo rapporto con la moglie e il matrimonio, base su cui continuare a coltivare il sentimento: “Abbiamo messo davanti quello che abbiamo costruito. La mia regola, ora, è che torno a casa a New York ogni volta che posso. E le vacanze tutti insieme sono sacre” Il suo carattere italiano è sempre più evidente per quanto riguarda i legami in famiglia e il ritrovarsi, almeno per le ferie: “Sai quante volte i miei figli mi hanno fatto pesare di non esserci stato? Soprattutto i due maschi, molto legati a Deanna… Mia figlia invece capisce di più le esigenze dei genitori come individui. Comunque, per quanto sparpagliata, la nostra è rimasta una famiglia molto unita”. E la forza di un’unione -come accaduto- si vede, soprattutto, nei momenti più difficili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori