Non è l’Arena/ Anticipazioni e ospiti 25 marzo: Flavio Briatore e Francesca Barra

- Stella Dibenedetto

Non è l’arena, anticipazioni e ospiti 25 marzo: Massimo Giletti intervista faccia a faccia Flavio Briatore, tra i protagonisti del dibattito politico ci sarà Francesca Barra.

massimogiletti_larena_twitter
Ultime Notizie, Massimo Giletti

Non è l’Arena torna in onda oggi, domenica 25 marzo, alle 20.35 su La7. Dopo le elezioni del Presidente della Camera Roberto Fico del M5S e del Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati di Forza Italia, prima donna della storia a ricoprire tale ruolo istituzionale, Massimo Giletti, insieme ai suoi ospiti, commenta le diverse scelte politiche della coalizione del centro-destra e del Movimento 5Stelle, le strategie e le alleanze. Altri argomenti del dibattito politico saranno le pensioni e l’economia italiana. In studio ci saranno Daniela Santanché (FdI), il direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana, Antonio Di Pietro, Gabriella Giammanco (FI), i giornalisti Francesca Barra e Tommaso Labate, l’economista Giuliano Cazzola e Raffaello Lupi, Docente di diritto tributario. Francesca Barra torna a discutere di politica dopo essersi candidata con il Partito Democratico in Basilicata non essendo, però, stata eletta.

NON E’ L’ARENA, TUTTI GLI OSPITI DEL 25 MARZO

Non solo politica nel nuovo appuntamento di Non è l’Arena. Protagonista dell’intervista faccia a faccia con Massimo Giletti sarà l’imprenditore Flavio Briatore che si racconterà a 360 gradi tra vita privata e soprattutto vita professionale. Continua, inoltre, l’inchiesta della redazione di Non è l’arena nelle zone italiane in cui c’è più criminalità. Dopo la storia delle sorelle Irene, Ima e Anna Napoli, tre sorelle di Mezzojuso (PA) che, da undici anni, subiscono minacce da parte della mafia, questa sera Non è l’Arena continua il suo viaggio in Sicilia per capire se le istituzioni hanno preso provvedimenti. Il dibattito in studio sarà affrontato con le sorelle Napoli, il sindaco di Mezzojuso Salvatore Giardina e il magistrato Antonio Di Pietro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori