LINDA CHRISTIAN/ Chi è? la madre di Romina Power conosciuta come “The Anatomic Bomb” (L’Intervista)

- Morgan K. Barraco

Chi è Linda Christian, mamma di.Romina Power, passata alla storia come la prima e vera Bond Girl del cinema internazionale. Ricordata come una donna di straordinaria bellezza.

INTERVISTA_romina_power_madre_cs_2018
Il ricordo della madre, Linda Christian

Linda Christian è passata alla storia come la prima e vera Bond Girl del cinema internazionale, per successi personali registrati ad Hollywood e non solo per il suo matrimonio con Tyrone Power. Oggi forse ricordata dai giovanissimi come la madre di Romina Power, l’attrice è riuscita ad accendere su di sé i riflettori cinematografici grazie al suo ruolo di Valerie Mathis nella versione televisiva di “Casino Royale”, il riadattamento del capitolo di James Bond ideato per la televisione nel 1954. All’epoca la Christian era già sposata con Power da cinque anni, ma il loro matrimonio è terminato nel ’56. Poche settimane prima che l’attrice decidesse di frequentare il pilota spagnolo Alfonso de Portago, una relazione che tuttavia termina con la morte dell’uomo durante la Mille Miglia del ’57. Alcuni anni dopo la morte di Power, la Christian invece sposerà un altro attore, questa volta di origini inglesi, Edmund Purdom. Anche l’impronta della madre, oltre che quella del padre, ha avuto di certo un peso significativo nella vita di Romina Power. Una donna di straordinaria bellezza che negli anni ’40 è stata ribattezzata come The Anatomic Bomb, come ricorda Il Sole 24 ore, e da cui la cantante non si è divisa fino all’ultimo respiro, avvenuto nel 2011 a causa di un brutto male al colon. Nei suoi ultimi tre anni di vita, la Power si è infatti unita alla madre nella sua lotta contro il tumore. 

La malattia di Linda Christian

Un sposa perfetta, una delle ultime dive degli anni Quaranta. Sono molte le frasi con cui viene ricordata Linda Christian, madre di Romina Power e attrice dal talento indiscusso. E poi ci sono i ricordi dei suoi ultimi anni di vita, tragici e privati che la cantautrice non potrà mai dimenticare. La Power si è occupata della madre tre anni prima della sua scomparsa, sostenendola nella malattia, come ricorda nel romanzo autobiografico dal titolo “Ti prendo per mano”, edizione Mondadori. In quel periodo l’artista ha deciso di diminuire gli impegni di lavoro, racconta a Oggi, scegliendo di trasferirsi negli Stati Uniti e riuscendo a ritrovare il rapporto con la madre. Di quegli anni non dimentica la determinazione della Christian nel non voler ricevere alcun tipo di cure, da sempre restia a sottoporsi alle diagnosi di qualsiasi tipo di medico. Ed anche dei tanti lati del suo carattere scoperti solo in quel momento, così come i gusti in fatto di cucina, senza dimenticare le incomprensioni del passato, che a distanza di così tanti anni hanno di certo un sapore del tutto diverso. Un esempio è rappresentato da quei film sexy che la Power ha fatto dietro le pressioni della Christian, pellicole che al tempo detestava e che invece ad oggi guarda con occhi del tutto diversi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori