Tom Hanks, il figlio Chet sta male/ La dipendenza dalla droga: dopo il ricovero un dito medio per i fotografi

- Valentina Gambino

Tom Hanks, il figlio Chet sta ancora male, la dipendenza dalla droga e l’abuso di alcol: dopo il ricovero e una operazione, esce dall’ospedale e regala un dito medio ai fotografi.

Tom-Hanks-insieme-al-figlio
Chet Hanks sta ancora male

Tom Hanks nonostante le innumerevoli soddisfazioni della carriera, sta vivendo un dramma privato lontano dalle telecamere ed i fari puntati addosso per interpretare un nuovo film. Il celebre attore infatti, così come riporta kikapress.com, lotta da anni contro i gravi problemi di salute del primogenito Chet Hanks, che in passato è stato dipendente da droghe ed ha fatto anche abuso di alcol. “Da due anni il ragazzo è sobrio ma le cose continuano a non andare per il verso giusto. Lo dimostrano bene queste immagini in arrivo da Beverly Hills, dove Tom e Chet sono stati immortalati in auto, dopo essere usciti da una clinica ospedaliera”, si legge sul sito. Il rapper di 27 anni che proprio di recente è spuntato anche nella serie tv Empire, è salito sull’automobile del padre grazie all’aiuto di una carrozzina si è seduto sul sedile del passeggero accanto ad Hanks alla guida. Dagli scatti è apparso molto provato e sofferente.

Chet Hanks sta ancora male

Nelle scorse ore Chet ha dovuto subire anche un intervento chirurgico e, da quanto si deduce dalle prime immagini comparse in rete, l’anestesia non aveva ancora sospeso il suo tradizionale effetto. Il giovane artista è comparso di cattivo umore, per questo ai fotografi che lo hanno avidamente paparazzato insieme al padre non ha saputo fare altro che mostrar loro il dito medio. Già nel 2015 il giovane figlio di Tom si era confidato su Instagram, affrontando le due dipendenze: “Sono stato in rehab giusto? Ho dovuto davvero farmi un esame di coscienza e vedere come stavo riducendo la mia vita in una me*da e come stavo facendo di tutto per non farla funzionare”. Proprio in quella occasione, il giovane musicista aveva affermato di avere fatto uso di droga, compreso il crack: “Un paio di mesi fa mi stavo facendo di coca e la spacciavo anche, finché non ho potuto più farlo perché il mio naso era completamente intasato. Ho fumato anche il crack’. ‘È stato un lungo viaggio scoprire chi sono diventato a causa di tutte le pressioni che ho subito nella mia vita per essere il figlio di mio padre e tutto il resto”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori