Don Mazzi risponde a Fabrizio Corona: “Fuori dal carcere grazie a me”/ “Mi ha cercato dopo rissa ad Opera”

Don Mazzi risponde a Fabrizio Corona: “Fuori dal carcere grazie a me”. Il presbitero ha risposto alle critiche e alle accuse del re dei paparazzi a Non è l’Arena

fabrizio_corona_non_e_arena
Don Mazzi risponde a Fabrizio Corona

Don Mazzi risponde a Fabrizio Corona: “Fuori dal carcere grazie a me”. Il presbitero ha replicato alle accuse del re dei paparazzi nel corso dell’intervista di domenica 17 giugno 2018 a Non è l’Arena. Ai microfoni di Massimo Giletti, Corona ha parlato duramente del don: “Non ho mai avuto alcun tipo di rapporto con lui, l’avrò incontrato due volte. Io ho fatto un percorso bellissimo con un’altra persona. Se lui deve cercare di farsi pubblicità col mio nome, allora ci mettiamo d’accordo. Anche l’avvocato Chiesa è diventato un personaggio…”. Corona ha poi sottolineato l’esposizione mediatica di don Mazzi, anche nel momento del suo arresto: “Quando sono stato arrestato l’ultima volta, mi ha buttato addosso di tutto senza sapere nulla”. Uno sfogo quello del re dei paparazzi, che ha usato anche parole dure nei confronti del presbitero, tanto da invitarlo ad “appendere il crocifisso al chiodo”.

DON MAZZI RISPONDE A FABRIZIO CORONA

Intervistato da Oggi, don Antonio Mazzi ha replicato alle parole di Fabrizio Corona e ha voluto sottolineare: “Non so come possa dire certe cose. Quando in carcere ad Opera gli avevano rotto i denti in una rissa mi ha cercato, sono andato da lui, l’ho fatto parlare e ho cercato di aiutarlo. Se Fabrizio è potuto uscire dal carcere lo deve a me”. Il presbitero rivendica quanto fatto per Corona: “Dopo i nostri incontri s’è deciso ad ammettere la sua tossicodipendenza e ha potuto iniziare il percorso che gli ha aperto le porte del carcere”. Infine, don Mazzi ha risposto così alle accuse di Corona di non averlo seguito e di non aver avuto alcun rapporto: “Sono a capo di una comunità con 40 centri e la mia attività non può ruotare attorno a un unico ospite… Non potevo essere io a seguire Fabrizio e l’ho mandato Gallarate dove è stato affidato al direttore del centro”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori