Jurassic World – Il regno distrutto/ Nelle sale dal 7 giugno: spedizione a Isla Nublar

- Stella Dibenedetto

Jurassic World – Il regno distrutto arriva nei cinema italiani da giovedì 7 giugno: la trama e le novità sulsequel di Jurassic World, uscito nel 2015.

jurassicworld2018
Jurassic World - Il regno distrutto

Dopo tre anni da Jurassic World, quarto capitolo cinematografico di Jurassic Park, da giovedì 7 giugno, nelle sale italiane arriva il sequel, quinto capito della saga, Jurassic Wolrd – Il regno perduto, diretto da Juan Antonio Bayona, regista di The Orphanage, The Impossible e Sette minuti dopo la mezzanotte e interpretato da Chris Pratt e Bryce Dallas Howard. Completano il cast Justice Smith, Rafe Spall, Toby Jones, Ted Levine, James Cromwell, Geraldine Chaplin e Jeff Goldblum. L’obiettivo del nuovo film dedicato agli appassionati dei dinosauri è riuscire ad eguagliar o superare gli incassi portati a casa dal precedente film che vanta, dopo tre anni, il quinto miglior incasso della storia del cinema dopo Avatar, Titanic, Star Wars: Il risveglio della Forza e Avengers: Infinity War. Per l’uscita di Jurassic World – Il regno distrutto, l’attesa è altissima tra gli appassionati del genere, curiosi di scoprire cosa accadrà ai dinosauri.

JURASSIC WORLD, IL REGNO DISTRUTTO: LA TRAMA

Sono passati tre anni dalla distruzione del parco di Jurassic World. Isla Nubar si è trasformato in un lungo selvaggio dal quale gli uomini sono scappati e dove i dinosauri cercano di sopravvivere rifugiandosi e cercando il cibo nella giungla. Quando però il vulcano, spento fino a quel momento, si risveglia, Claire e Owen decidono di dare vita ad una spedizione per salvare gli animali. L’idea parte da Claire che, però, riesce a convincere Owen a seguirla nella speranza di ritrovare Blue, il primo velociraptor da lui allevato e ancora disperso. Quando i due protagonisti arrivano sull’isola, però, si ritrovano coinvolti in una situazione incredibile. Il vulcano, infatti, comincia ad eruttare e scoprono una cospirazione che potrebbe far tornare l’intero pianeta agli anni della preistoria.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori