OLIVIA BERTÈ CONTRO LOREDANA, “NOSTRO PADRE NON HA MOLESTATO MIMÌ”/ Nessuna replica dalla cantante

- Silvana Palazzo

Olivia Bertè contro Loredana: “Nostro padre ha molestato Mimì? Basta fango sulla famiglia”. La sorella più piccola spiega i problemi in famiglia e perché i rapporti sono tesi

berte_loredana_2017
Loredana Bertè

Dopo una vita di silenzio, Olivia Bertè ha deciso di parlare e dire la sua. Olivia è la più piccola di due sorelle molto famose, Mia Martini, cioè Mimì, e Loredana e intervistata da La Nazione ha voluto mettere in chiaro molti aspetti della loro famiglia e, in primis, il rapporto che le sorelle avevano con loro padre. L’attacco è soprattutto per Loredana, che avrebbe infangato la memoria di suo padre con accuse non vere sulle presunte molestie nei confronti di Mimì. Parole forti quelle di Olivia, che tiene a sottolineare “Radames Giuseppe Bertè va ricordato con stima e profonda ammirazione. Io lo amavo e Mimì pure.” Ci si attende adesso la replica di Loredana, che è solita non tacere di fronte a ciò che non le piace. Al momento la sua risposta non è ancora arrivata ma non è da escludere che arriverà molto presto. (Aggiornamento di Anna Montesano)

“DICE COSE ORRIBILI!”

“Le escono dalla bocca le cose più orribili”: così Olivia Bertè sulla sorella Loredana, in un’intervista rilasciata a La Nazione, in cui la più piccola delle quattro sorelle ha ammesso di essere stanca di sentir pronunciare dalla cantante quelle che lei giudica “falsità” sul conto della sua famiglia, e in particolare sul padre e su Mia Martini. Olivia Bertè, ripercorrendo le tappe più importanti della storia della sua famiglia, ha anche parlato della separazione tra i genitori e di come Mimì abbia cercato di ricostruire un rapporto con l’uomo che invece secondo Loredana avrebbe tentato di molestarla:”Dopo un periodo dalla separazione Mimì ha cercato il rapporto con nostro padre, e, credi, non è scontato quando i genitori si dividono. Ma lei lo amava, e voleva capire questa persona con tutte le sue forze, facendo in modo che questo rapporto potessi recuperarlo anche io. Gli abbiamo voluto molto bene”. (agg. di Dario D’Angelo)

“SMETTILA DI ESSERE PATETICA”

Olivia Bertè dice basta: la sorella Loredana deve smetterla di rappresentare una verità distorta rispetto a quelli che sono stati i rapporti in seno alla sua famiglia. Intervistata da La Nazione, Olivia non ha negato che anche nella sua famiglia vi siano state delle tensioni:”Come in tutte le famiglie. Mio padre all’inizio  non aveva visto di buon occhio che Mimì facesse l’artista. Le aveva consigliato di studiare per cantante lirica: e infatti Mia era mezzosoprano. Dopo discussioni e scontri fra loro, i miei si sono separati: io avevo sei mesi e Mia 11 anni”. A chi le chiede se non abbia pensato di rivolgersi ad un avvocato, la minore delle Bertè risponde:”Ci ho pensato tante volte: mio padre fu costretto ad andarci per fermare le accuse che gli muoveva Loredana. Vinse la causa ma lasciò perdere: è mia figlia, disse”. Alla fine ecco l’appello:” Continua pure a ignorare me e la tua famiglia, ma smettila. L’idea per me è rifugiarsi, avendo raggiunto quella parte della vita in cui, per sorpassati limiti di età si diventa adulti. Agisci e non essere patetica. Fallo almeno per te”. (agg. di Dario D’Angelo)

IL RAPPORTO COMPLICATO TRA LE 4 SORELLE

Quattro sorelle, equamente divise circa la posizione nei confronti del padre. La famiglia Berté, composta dal padre Giuseppe Ramades (morto nel 2017), dalla madre Maria Salvina Dato (divorziata nel 1965 e morta nel 2003), e dalle quattro figlie Loredana, Olivia, Mimì (scomparsa nel 1995) e Leda, ha sempre registrato delle ampie divisioni interne, con Loredana e Mimì da una parte, e Leda e Olivia dall’altra. Quest’ultima è tornata a parlare nelle scorse ore, puntando il dito contro la nota cantante, ma già un anno fa circa aveva approfondito l’argomento, in occasione del compleanno della compianta Mia Martini. «Da quello che so io – raccontava a La Repubblica Olivia – tra Mimì e Leda non c’erano rapporti da almeno otto anni. Con Loredana i rapporti si erano interrotti dopo il Sanremo del ’92. La verità è che Mimì si era riavvicinata a papà, tanto è vero che aveva cambiato casa per avvicinarsi a lui, e in questo percorso aveva coinvolto anche me, che infatti ho tuttora un rapporto ottimo con papà. I rapporti tra loro erano intensi, di amicizia, anzi di amore». Olivia ha sempre difeso il padre, considerato invece un uomo duro e difficile dalle altre due sorelle. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

OLIVIA “HO UN FIGLIO CHE NEANCHE CONOSCE”

Olivia Bertè è un fiume in piena: stanca di ascoltare le falsità che a suo dire uscirebbero dalla bocca della sorella Loredana sul conto del padre e della sua famiglia. In una lunga intervista rilasciata a La Nazione, la sorella della cantante ha svelato come i rapporti tra loro siano praticamente inesistenti:”(Loredana) di sicuro non è più una bambina e potrebbe essere più matura. Pensando anche che io, cioè sua sorella, ha un figlio che lei quasi non conosce. Anzi, che ignora”. Olivia ci tiene a marcare la differenza “umana” tra l’indimenticabile Mia Martini e Loredana:”Mia sorella era una donna intelligente, acuta, colta: se una persona come lei ha un legame così con suo padre vuol dire che non è  stato pessimo come lo racconta l’altra”. La pazienza di Olivia Bertè è arrivata al limite:”La memoria di mio padre e di mia sorella non lo meritano. E anche la figura che fa fare a Mia: come se fosse stata stupida lì a subire, ma cosa? La deve finire”. (agg. di Dario D’Angelo)

OLIVIA BERTE’, “IMPOSSIBILE COMUNICARE CON LOREDANA”

Rapporti tesi nella famiglia Bertè. La più piccole delle due note sorelle, Mimì (Mia Martini) e Loredana, dopo una vita di silenzio ha deciso di parlare. «Il problema è Loredana», chiarisce subito Olivia nell’intervista rilasciata a La Nazione. «Insulta mio padre senza motivo durante incontri pubblici e concerti. Anche in televisione, dove la invitano». La questione verte, dunque, su Radames Giuseppe Bertè. «Non può infangare il suo nome, perché era un stimatissimo professore – e poi aggiunge – Né quello di mia sorella: sono tutti e due morti e non si possono difendere». Un fiume in piena Olivia Bertè, entrata poi nel merito delle dichiarazioni di sua sorella Loredana: «Poche sere fa in Versiliana è riuscita ad accusarlo di essere stato un violento con tutte noi, cosa non vera. È arrivata addirittura a accusarlo di aver molestato sessualmente Mimì». Anche questo avrebbe incrinato i loro rapporti: «Comunicare con lei ormai è impossibile. Non ci vediamo da anni a causa del suo carattere».

“NOSTRO PADRE HA MOLESTATO MIMÌ? BASTA FANGO”

C’erano scontri a casa Bertè, ma per Olivia come in tutte le famiglie. Nell’intervista a La Nazione ha spiegato che suo padre inizialmente non vedeva di buon occhio la volontà di Mimì di diventare artista. «Dopo discussioni e scontri fra loro, i miei si sono separati: io avevo sei mesi e Mia 11 anni». Olivia ha poi aggiunto che dopo la separazione Mimì ha cercato di riallacciare i rapporti col padre. Insomma, il rapporto paterno è stato sudato: «Sì, ma bellissimo». Olivia arriva ad appellarsi anche ai fan di Loredana: «Dico basta per favore anche al pubblico che arriva ad applaudire Loredana quando butta fango sulla mia famiglia durante i concerti». Tante volte Olivia ha pensato di rivolgersi ad un avvocato, ma per ora preferisce rivolgersi direttamente alla sorella attraverso le pagine de La Nazione: «Loredana, basta. Non hai diritto di usare la tua popolarità contro il ricordo di nostro padre e nostra sorella. Continua pure a ignorare me e la tua famiglia, ma smettila».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori