Sereno Variabile Estate / Anticipazioni 25 agosto: “Lungo la Riviera Romagnola” con Osvaldo Bevilacqua

- Fabiola Iuliano

Sereno Variabile Estate, anticipazioni 25 agosto: Osvaldo Bevilacqua sarà il protagonista di un viaggio “Lungo la Riviera Romagnola” alla scoperta di tradizione, storia e territorio

Osvaldo Bevilacqua
Osvaldo Bevilacqua

Si apre oggi un nuovo e imperdibile appuntamento di Sereno Variabile Estate, una puntata ricca di sorprese che traghetterà tutto il pubblico di Rai Due “Lungo la Riviera Romagnola”. Sarà proprio questa la spettacolare location oggetto delle indagini di Osvaldo Bevilacqua, che, alla scoperta del territorio, esplorerà, in particolare, tutte le straordinarie peculiarità offerte dal Parco del Delta del Po nel suo versante emiliano. Il paesaggio naturale sarà inoltre protagonista con alcuni fra i siti turistici più interessanti, a cominciare dai Lidi a Nord di Ravenna, Marina Romea, Casal Borsetti e Porto Corsini. Non mancherà inoltre una pagina tutta dedicata alle attività più interessanti da praticare nella zona, un territorio che, grazie alla sua fauna, si presta con successo all’attività di birdwatching, alle passeggiate a cavallo nella spettacolare pineta secolare e alle gite in barca alla scoperta dei caratteristici fenicotteri rosa. Appuntamento alle 13.30 su Rai Due.

STORIA, DIVERTIMENTO E CULTURA

Divertimento, sport, vita notturna, ma anche attività organizzate dallo storico Circolo Nautico di Marina Romea, come beach-volley, vela, surf e pesca leggera: sono molteplici le scelte turistiche offerte dalla Riviera Romagnola, un luogo ricco di storia e di tradizione, al centro della nuova puntata di Sereno Variabile Estate. Nella sua trasferta, Osvaldo Bevilacqua porrà infatti l’accento su alcune delle caratteristiche più interessanti legate a questi luoghi così spettacolari, alla scoperta della gastronomia locale e di alcuni dei luoghi simbolo della terra. Fra questi, troveranno spazio i “padelloni”, capannoni un tempo utilizzati per le attività di pesca e oggi ancora protagonisti dei momenti conviviali all’insegna della tradizione. Ci sarà inoltre la possibilità di scoprire tutti i  segreti per realizzare alcuni dei piatti tipici della riviera, come i cappelletti romagnoli, senza dimenticare il momento di folklore, che vedrà esibirsi i tradizionali “Sciucaren” con lo schiocco delle loro fruste.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori