Ilaria Spada “Sposo Kim Rossi Stuart”/ “Voglio una famiglia numerosa”

- Matteo Fantozzi

Ilaria Spada ha raccontato a F, domani in edicola, che sposerà Kim Rossi Stuart. Dopo otto anni di convivenza i due convoleranno a nozze il prossimo 2 marzo.

Ilaria Spada e Kim Rossi Stuart.png
Ilaria Spada e Kim Rossi Stuart

Ilaria Spada ha raccontato a F, domani in edicola, che sposerà Kim Rossi Stuart. Dopo otto anni di convivenza i due convoleranno a nozze il prossimo 2 marzo. Dalla loro relazione è già nato un figlio sette anni fa, di nome Ettore, e i due si vogliono davvero molto bene. L’attrice ha svelato anche il momento del loro incontro: “Eravamo nello sgabuzzino della casa di Caterina Balivo. Mi viene da ridere perché lei si arrabbia molto quando lo chiamo così, in realtà era una stanza dove si lasciavano i cappotti. Sono entrata a lasciare il mio e c’era lui con il marito di Caterina che chiacchieravano e bevevano vino. L’ho guardato e ho pensato che sarei rimasta lì a parlare con loro. Non ci siamo più alzati. E’ stato un colpo di fulmine tanto che dopo tre settimane abbiamo sentito forte questo desiderio di avere un figlio”. Ora arriverà anche il matrimonio a coronare la loro splendida vita insieme e magari un secondo figlio.

Ilaria Spada “Sposo Kim Rossi Stuart”: in arrivo un secondo figlio?

Se Ilaria Spada si sbilancia in maniera diretta sull’ormai imminente matrimonio con Kim Rossi Stuart è molto più abbottonata quando invece si va a parlare del loro secondo figlio. La donna infatti spiega a F, confermandolo forse in maniera indiretta: “Preferisco non parlarne, anche per scaramanzia. Di sicuro prima o poi un altro figlio arriverà. Amo le famiglie numerose”. Spiega poi il motivo per cui i due hanno aspettato molto tempo per convolare a nozze, una decisione legata alla volontà di celebrare un matrimonio cristiano, serio e importante: “Ho voluto sposarmi con consapevolezza perché molti matrimoni finiscono visto che c’è l’idea che sarà perfetto sempre una cosa non perfetta nella vita reale. Kim è meraviglioso. Sappiamo di non essere perfetti, ma abbiamo capito di rappresentare l’uno per l’altro la possibilità della crescita migliore che si possa avere”. Sarà una cerimonia intima la loro. Si sposeranno infatti in chiesa e lei indosserà un abito disegnato da Paolo Isoni Hauter Couture.



© RIPRODUZIONE RISERVATA