ASCOLTI TV/ La vita è bella di Benigni batte Studio 5 con Signorini. 17 luglio 2013

- La Redazione

Su Rai Uno il film La vita è bella, riproposto per rendere omaggio a Vincenzo Cerami, è stato seguito da 3.249.000 spettatori con il 16.39% di share

Studio-5
Studio 5

Nella prima serata televisiva di mercoledì 17 luglio, la guerra a suon di teleascoltatori è stata vinta da Rai Uno che ha proposto il film capolavoro La vita è bella con Roberto Benigni, per ricordare Vincenzo Cerami che ne fu autore insieme all’attore toscano. Si deve arrendere allo strapotere di Rai Uno anche Canale 5 che comunque con la terza puntata stagionale della trasmissione Studio 5 condotta da Alfonso Signorini che ha visto la partecipazione di alcuni personaggi storici dello spettacolo televisivo italiano come Marco Columbro, Paola Barale, Belen Rodriguez e Stefano De Martino senza poi dimenticare il tributo riservato al Tg5 raccogliendo nello studio alcune firme storico del telegiornale come Enrico Mentana, Clemente Mimun, Cesara Buonamici e Cristina Parodi. Bene anche Italia 1 che ottiene un buon seguito di pubblico con entrambi gli episodi della serie americana Person of interest. Si stabilizza il seguito su Rai Due del talk show Virus, il contagio della idee condotto da Nicola Porro e che ha visto la presenza in studio di alcuni ospiti illustri come Paolo Mieli presidente della RCS, Maurizio Belpietro direttore di Libero e Massimo Cacciari filosofo ed ex sindaco della città di Venezia. Dunque, passando ai numeri evidenziati dai dati auditel, il primo posto viene conquistato da Rai Uno con il film drammatico La vita è bella di e con Roberto Benigni, andato in onda al posto della serie Last Cop – L’ultimo sbirro, per ricordare la figura di Vincenzo Cerami scomparso all’età di 72 anni proprio nella giornata di ieri. Il film ha appassionato circa 3 milioni e 249 mila italiani rappresentabili in termini relativi con una percentuale di share del 16,39%. Il secondo posto è stato conquistato da Canale 5 con il terzo appuntamento con la trasmissione Studio 5 condotta da Alfonso Signorini e che ha tenuto incollati davanti ai propri televisori un pubblico formato da 2 milioni e 219 mila teleutenti con una percentuale di ascolto dell’11,33%. Sul terzo gradino del podio sale Italia 1 con i due episodi della serie Person of interest con James Caveziel e Michael Emerson, ottenendo un riscontro medio pari a 1 milione e 645 mila telespettatori per uno share del 7,44% durante la messa in onda del primo, mentre nel corso del secondo episodio lo share è stato dell’8,59% e ossia pari in termini assoluti ad un seguito di 1 milione e 770 mila unità. Su Rete 4 il film azione La Prova con Jean Claude Van Damme, ha conseguito un riscontro mediatico medio pari a 1 milione e 370 mila appassionati rappresentabili in termini percentuali con una fetta di share del 6,51%. Su Rai Due il talk show Virus, il contagio delle idee, condotto da Nicola Porro è stato visto da 1 milione e 48 mila teleabbonati con share del 4,83% nel corso della presentazione, mentre durante il programma l’audience è stato pari a 1 milione e 178 mila italiani collegati per uno share del 6,08%. Su Rai Tre il film thriller Million Dollar Baby diretto e interpretato da Clint Eastwood è stato seguito da 1 milione e 14 mila appassionati per uno share del 4,92%. Infine, su La7 lo show Fratelli e sorelle d’Italia con Veronica Pivetti ha suscitato l’interesse di 327 mila individui per un ascolto percentuale dell’1,53%. 

Nella seconda serata ottima la performance di Italia 1 con i primi episodi in prima visione tv della serie a stelle e strisce Suits con Patrick J. Adams e Gabriel Macht. Bene anche Rai Uno con il film commedia Tutti al mare con cui sopravanza seppur di poco Canale 5 con la puntata di Tg5 Punto Notte. Dunque, il primo posto è stato ottenuto da Italia 1 con la serie in prima tv Suits che ha ottenuto un ascolto medio di 1 milione e 25 mila telespettatori per uno share del 7,18% durante il primo episodio mentre durante il secondo il seguito è stato pari a 713 mila individui con share dell’8,70%. Su Rai Uno il film commedia Tutti al mare è stato visto da 560 mila teleutenti comparabili in termini relativi con uno share del 7,57%. Su Canale 5 la puntata di Tg5 Punto Notte è stata seguita da 520 mila individui con share del 7,29%. Su Rete 4 il film commedia Rimini Rimini con Paolo Villaggio, ha ottenuto un ascolto medio da parte di 372 mia appassionati con share del 4,75%. Su Rai Tre la puntata della trasmissione Correva l’anno ha suscitato l’interesse da parte di 324 mila italiani pari ad una fetta di share del 4,75%. Su La7 la puntata della trasmissione Omnibus notte estate ha ottenuto un audience medio di 151 mila appassionati collegati per uno share dell’1,15%. Su Rai Due il film thriller Played – Se non giochi muori ha incollato davanti ai propri televisori circa 141 mila telespettatori con share del 2,63%.

Nella fascia di access prime time, continua la serie positiva di Rai Uno che con la trasmissione Techetechetè si impone nuovamente su Paperissima sprint condotto su Canale 5 da Vittorio Brumotti e Giorgia Palmas. Quindi, il primo posto va a Rai Uno con la trasmissione Techetechetè che ha ottenuto un ascolto medio di 4 milioni e 126 mila italiani con share del 19,47%. Su Canale 5 il programma Paperissima Sprint è stato visto da 3 milioni e 189 mila individui per uno share del 15,12%. Su Rai Tre la puntata di Un posto al sole ha appassionato circa 1 milione e 879 mila individui con share del 9,11%. Su Rete 4 il talk Quinta Colonna – Il quotidiano con Paolo Del Debbio ha conquistato l’attenzione di 1 milione e 418 mila teleascoltatori per una percentuale di ascolto del 7,07%. Su Italia 1 l’episodio della serie CSI: Miami è stato visto da 1 milione e 2178 mila appassionati con share del 6,02%. Su Rai Due il programma Lol:-) ha ottenuto un audience medio di 1 milione e 156 mila utenti connessi con share del 5,38%. Su La7 il talk In onda estate con Luca Telese è stato visto da 922 mila teleascoltatori per uno share del 4,42%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori