Claudia Ochoa Félix è morta/ Presunta overdose: era la regina del cartello dei narcos

- Davide Giancristofaro Alberti

Claudia Ochoa Felix, morta la narcotrafficante messicana: nel 2014 venne ammazzata per sbaglio una sua sosia…

felix 2019 web
Claudia Ochoa Felix (Foto dai social)

Bella, ma anche pericolosa. Così era conosciuta nell’ambiente dei narcos la 34enne Claudia Ochoa Felix, l’affascinante narcotrafficante messicana deceduta nelle ultime ore a causa di quella che potrebbe essere stata una overdose a seguito dell’assunzione di un mix letale di alcol e altre sostanze. In attesa di conferme ufficiali, dal momento che l’avvenente modella aveva molti nemici, quello che è certo che il cartello della droga del Paese centroamericano perde uno dei suoi personaggi più influenti dato che la Ochoa, soprannominata “la Kim Kardashian dei narcos” a Sinaloa per la sua forte somiglianza con l’attrice e showgirl statunitense, era anche la compagna di José Rodrigo Arechiga, al momento in carcere, ma come detto anche a capo di un cartello che faceva riferimento al mitologico Joaquin “El Chapo” Guzman. Insomma, donna di potere ma nonostante i legami col mondo del narcotraffico molto seguita sui social dove appariva spesso in pose provocanti e facendo sfoggio del lusso di cui amava circondarsi che si trattasse di automobili o anche di armi automatiche molto ricercate… (agg. di R. G. Flore)

NEL 2014 ERA SCAMPATA AD UN AGGUATO

Claudia Ochoa Felix, la 34enne modella messicana trovata senza vita nella notte fra sabato e domenica scorsi, era seguitissima sui social. Come ricorda Repubblica vantava una trentina di diversi profili con migliaia di fan ed era il prototipo di donna adorata dai suoi connazionali: non tanto alta di statura, formosa, con i capelli lunghi neri e lisci, le labbra carnose e gli occhi scuri, il tutto mantenuto grazie anche all’aiuto della chirurgia estetica, pratica molto diffusa in Centro e Sud America. Ha sempre negato di essere legata al mondo del narcotraffico, ma quando venne arrestato il compagno, José Rodrigo Arechiga, detto “El Chino Antrax”, prese il suo posto. Sfuggì ad una serie di agguati fra gang rivali, come quello avvenuto nel 2014 ai danni delle 23enne Yuriana Castillo Torres, altra fidanzata del Chino, molto simile esteticamente proprio ad Ochoa. Ora la morte per overdose, un caso che sembrerebbe chiuso, visto che la polizia non sta indagando per omicidio: ciò che l’ha resa ricca e potente l’ha anche uccisa. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CLAUDIA OCHOA FELIX, MORTA LA NARCOTRAFFICANTE MESSICANA

E’ morta Claudia Ochoa Félix. Probabilmente questo nome vi dirà poco ma si tratta di una delle donne più potenti del narcotraffico messicano. Come riferiscono i colleghi di Fanpage, la 34enne è stata trovata senza vita nella notte fra sabato e domenica scorsi, in quel di Culiacan, nella zona nord-occidentale del Messico. Le cause del decesso non sono state ancora ufficializzate ma è molto probabile che Claudia, detta anche la “Kim Kardashian del Cartello di Sinaloa”, sia morta a seguito di un’overdose; sabato sera, infatti, aveva partecipato ad un festino a base di droga e di alcol per poi recarsi a Isla Musala, quartiere residenziale del paese dove è stata trovata senza vita. Insieme alla Ochoa vi era una persona che ha notato che la ragazza aveva perso i sensi, avvisando quindi il pronto soccorso. Una volta giunti i medici sul luogo segnalato, questi non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della narcotrafficante.

CLAUDIA OCHOA FÉLIX È MORTA

Claudia Ochoa Félix era una modella fidanzata con José Rodrigo Arechiga, ex leader degli Antrax, una gang spietata al servizio del Cartello di Sinaloa, il più famoso al mondo. Nonostante le numerose accuse, la ragazza ha sempre negato di aver preso parte ad operazioni criminali, minacciando più volte i media di diffamazione. Negli ultimi tempi la sua fama era cresciuta molto sui social network, dove la 34enne era solita pubblicare foto in bikini, in posa al fianco di supercar, nonché con vestiti e borse griffati. Scatti hanno attirato l’attenzione dei media, e in breve tempo la Ochoa era stata ribattezza la Kim Kardashian del narcotraffico, vista anche la somiglianza con la ben più nota moglie di Kanye West. Molte delle foto pubblicate mostravano la Ochoa con armi automatiche in pugno, e montagne di dollari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA