Concorso docenti: l’11 marzo via alle prove scritte/ 15mila posti nelle primarie e 29mila nelle secondarie

- Lorenzo Drigo

Concorso docenti 2024: al via con le prove scritte l'11 marzo, fino al 19 marzo. 373.000 candidati per 15.340 posti nella scuola primaria e 29.314 per la secondaria

Classe Lezione Scuola Ansa1280 640x300 Ansa

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha definito ufficialmente le date per il concorso docenti 2024, che si aprirà l’11 marzo con le prime prove scritte per gli aspiranti professori, proseguendo poi fino al 19 marzo, quando verranno si lascerà posto alle prove orali. “Le future assunzioni”, ha commentato il ministro Giuseppe Valditara, “segnano un passo in avanti nella valorizzazione dei docenti e nel contrasto al precariato. Un significativo e necessario passaggio per garantire un’educazione di qualità”.

Alle prove scritte dell’11 marzo del concorso docenti 2024 prenderanno parte tutti quelli che hanno presentato la domanda di accesso tra l’11 dicembre 2023 e il 9 gennaio 2024. Si tratta concretamente di 373mila candidati, dei quali 69.117 per la scuola dell’infanzia e primari e i restati 303.687 per la scuola secondaria. Nel bando, invece, sono previste 15.340 assunzioni nella scuola dell’infanzia e primaria ed altre 29.314 per le scuole secondarie. Il concorso docenti 2024, si aprirà l’11 e 12 marzo con le prove scritte per i candidati per le scuole dell’infanzia e per la primaria, mentre il 13, per 5 giorni, si proseguirà con le secondarie. Sono previsti, inoltre, turni sia alla mattina che al pomeriggio, dalle 9 alle 10:40 e dalle 14:30 alle 16:10, con la verifica delle credenziali dei candidati un’ora prima dell’effettivo inizio.

Concorso docenti 2024: come sarà strutturata la prova

La prova scritta del concorso docenti 2024, inoltre, quest’anno cambierà leggermente nella sua forma e nei contenuti, che per quanto riguardano il quiz non saranno più di contenuto disciplinare. Il test si svolgerà al computer, dopo l’identificazione del candidato, e consisterà in un quiz a risposta multipla, con 50 quesiti e una durata di 100 minuti. Il punteggio consisterà probabilmente in 2 punti per ogni risposta esatta, 0 per quelle non date e -1 o -1,5 per quelle sbagliate.

Il quiz del concorso docenti 2024, come anticipato, non avrà più carattere disciplinare. Le 50 domande, infatti, saranno divise in 10 in ambito pedagogico, 15 in ambito psicologico e 15 metodologico didattico, completamente poi con altri 5 sulle conoscenze di inglese (livello B2) e 5 su competenze didattico/digitali. La prova sarà uguale per ogni classe di concorso e tiopologia di posto, senza distinguere tra professori ordinari e di sostegno. A completare il concorso docenti 2024 vi sarà, poi, anche la prova orale, che verterà invece su contenuti completamente disciplinari, sia a livello di contenuti che di capacità di insegnamento. Per accedervi sarà, tuttavia, necessario ottenere 70 punti su 100 nella prova scritta.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Educazione

Ultime notizie