Consumo di marijuana da parte dei giovani cresce in USA/ Dato record nel 2021

- Josephine Carinci

Cresce il consumo di marijuana da parte dei giovani negli USA. Nel 2021 si tratta di un dato record, cresciuto vertiginosamente

cannabis Immagine di repertorio

È cresciuto, negli ultimi anni, il consumo di marijuana da parte dei giovani degli USA. Come spiega una recente ricerca, il consumo di cannabis e non solo ha raggiunto livelli record lo scorso anno, ma non solamente quello. È in aumento anche l’uso di allucinogeni. Secondo lo studio Monitoring the Future dell’Università del Michigan, il 43% dei 5.000 giovani adulti tra i 19 e i 30 anni che ha partecipato all’intervista, ha affermato di aver consumato marijuana nell’ultimo anno, nel 2021. La percentuale era del 34% nel 2016 e al 29% nel 2011. Dunque si tratta di una crescita importante.

Il 29% ha inoltre affermato, nel corso della ricerca, di aver utilizzato marijuana nel mese precedente alla raccolta dei dati, rispetto al 21% nel 2016 e al 17% nel 2011. Al fianco del consumo sporadico, c’è anche l’uso quotidiano di marijuana, che allo stesso modo ha conosciuto un incremento: è passato dal 6% nel 2011 all’8% nel 2016 all’11% nel 2021.

Aumenta la percentuale di chi consuma marijuana e allucinogeni

Gli autori dello studio Monitoring the Future dell’Università del Michigan, finanziato dal National Institutes of Health, hanno spiegato che i dati registrati per quanto riguarda il consumo di marijuana erano “i livelli più alti mai registrati da quando queste tendenze sono state monitorate per la prima volta nel 1988”. Parlando invece degli allucinogeni, anche in questo caso i dati sono cresciuti. L’8% dei giovani adulti ha riferito di aver fatto uso di LSD, MDMA, mescalina, peyote, “funghi” o PCP nell’ultimo anno. La percentuale era del 5% nel 2016 e addirittura del 3% nel 2011.

Per quanto riguarda l’alcol, i numeri sono molto più alti ma comunque leggermente in calo rispetto al passato. L’82% degli intervistati ha riferito di aver bevuto alcolici nei 12 mesi precedenti. La percentuale era dell’83,5% nel 2016 e dell’83,8% nel 2011. Dunque mentre aumenta il numero di giovani che consumano droghe, diminuisce leggermente quello dell’alcol. Lo studio non ha dato una possibile spiegazione per quanto riguarda l’aumento del consumo di marijuana tra i giovani adulti. La cannabis ricreativa, comunque, è ora legale in quasi 20 stati degli Stati Uniti.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Sanità, salute e benessere

Ultime notizie