Coronavirus Spagna, 239mila casi/ Zero morti nelle ultime 48 ore ma è giallo sui dati

- Davide Giancristofaro Alberti

Coronavirus Spagna, è giallo sul numero di morti da covid nella nazione iberica: per il governo sono 0 nelle ultime 48 ore, ma per gli enti locali invece…

sanchez spagna governo lapresse 2019
Pedro Sánchez (Lapresse)

Si è pressoché conclusa l’epidemia di coronavirus in Spagna, e lo dimostrano i numeri comunicati dalla Johns Hopkins University, noto ateneo di Baltimora. Nelle ultime 48 ore nella vicina nazione iberica si sono registrati zero decessi, nessun morto per due giorni consecutivi causa covid, il che significa che le vittime da inizio pandemia sono rimaste ferme ancora a quota 27.127. Crescono leggermente i contagi, ad oggi 239.932. C’è comunque un giallo, visto che gli enti locali avrebbero di fatto smentito questo azzeramento per due giorni delle vittime, in quanto le Asturie e la Comunità di Madrid, hanno comunicato 18 morti (6 e 12), con l’aggiunta della regione della capitale, che lunedì ne aveva dichiarate 11. Secondo El Mundo vi sarebbe una discrepanza di 34 casi fra enti locali e governo centrale, e Veronica Casado, consigliera della Sanità della regione di Castiglia e Leon, ha dichiarato di “non capire” il perchè di tale differenza di dati.

CORONAVIRUS SPAGNA, FERNANDO SIMON “SVILUPPO MOLTO INCORAGGIANTE”

I nuovi contagi sembrano essere invece concordati da tutti gli enti, e sono stati 137 nelle ultime 24 ore, di cui 73 nella sola comunità madrilena. Discrepanza o meno i numeri restano davvero positivi, come ha confessato anche Fernando Simon, a capo della task force spagnola per l’emergenza, che ha parlato di sviluppo “molto, molto incoraggiante”. Nonostante la pandemia sia ormai contenuta, il premier Sanchez è convinto che lo stato di emergenza debba proseguire almeno fino al 21 giugno, e dopo quella data non vi saranno più restrizioni per i cittadini. Oggi, intanto, sono stati riaperti i confini delle nazioni Ue, ma in Spagna è previsto l’obbligo di quarantena per 14 giorni per chi arriva da fuori, misura che poi cadrà definitivamente dal primo di luglio. Infine, fanno storcere il naso le notizie che giungono dalla squadra di calcio del Barcellona, dove sarebbero stati trovati positivi al covid 5 giocatori, con l’aggiunta di altri due membri dello staff, senza però che l’infezione sia stata comunicata. La notizia è stata data da Rac1 e al momento non è stata confermata ma nemmeno smentita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA