SARAH SCAZZI/ La cugina Sabrina Misseri potrebbe essere l’assassino. Gli sms di quel 26 agosto

- La Redazione

Ultimi sviluppi caso Sarah Scazzi: l’assassino potrebbe essere Sabrina

sarahscazzi_sabrinaR400
Foto Ansa

Omicidio Sarah Scaqzzi, ennesima svolta. La cugina Sabrina Misseri potrebbe essere addirittura l’assassina della cuginetta. Lo ha detto il medicolegale Luigi Strada che ha effettuato l’autopsia sul cadavere di Sarah: “La forza utilizzata per strangolare Sarah Scazzi è compatibile anche con quella di una donna”. Una donna comunque non esile, come è appunto Sabrina Misseri.

Altre novità: ci sarebbero alcuni sms che documentano una discussione la mattina del 26 agosto fra Sarah e Sabrina. Inoltre Sarah l a mattina del 26 agosto alle ore 9.30 è stata a casa Misseri. Lo racconta Sabrina che dice di averla mandata a fare la spesa al supermercato. Però quella mattina potrebbe nascondere il vero movente del delitto, se Sabrina naturalmente si scoprisse essere stata davvero l’assassina. Spuntano poi gli sms che Sabrina e Sarah si sono scambiate quel 26 agosto. Alle 14.10 Sabrina a Sarah: «Mettiti il costume che andiamo al mare». Alle 14.18 Sabrina a Sarah: «Hai letto il messaggio?».

Alle 14.18 Mariangela a Sabrina: «Preparati che andiamo al mare». Alle 14.22 Sabrina a Mariangela: «Ok avviso Sarah». Alle 14.22 Mariangela a Sabrina: «Sì». Alle 14.23 Sabrina a Mariangela: «Sono pronta». Alle 14.28 squillo di Sarah a Sabrina per confermare l’arrivo.

Oggi è previsto l’interrogatorio di Sabrina in carcere per convalidarne il fermo. Sabrina si dichiara innocente, accusa il padre di essere un vigliacco che vuole scaricare le colpe su di lei. Anche Cosima, madre di Sabrina, sostiene la linea della figlia: «Sabrina è innocente, non c’entra nulla in tutta questa storia», mio marito è fuori di testa, io non ho paura di essere tirata in ballo da lui».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori