INCHIESTA G8/ Tornano in libertà Balducci, De Santis e Piscicelli

- La Redazione

Nuova svolta nell’inchiesta sul G8. Tornano in libertà Angelo Balducci, Fabio De Santis e Francesco Maria De Vito Piscicelli, indagati per corruzione in concorso nell’inchiesta sull’appalto del G8 per la scuola Marescialli dei carabinieri di Firenze

balducci-angelo-r400
Balducci, indagato nell'inchiesta sul G8

INCHIESTA G8 – Nuova svolta nell’inchiesta sul G8. Tornano in libertà Angelo Balducci, Fabio De Santis e Francesco Maria De Vito Piscicelli, indagati per corruzione in concorso nell’inchiesta sull’appalto del G8 per la scuola Marescialli dei carabinieri di Firenze. Lo ha stabilito il tribunale di Roma accogliendo le istanze di scarcerazione dei difensori, secondo quanto si è appreso a Firenze dai loro legali. I tre erano agli arresti domiciliari dopo aver trascorso un periodo di detenzione in carcere a seguito degli arresti scattati il 4 marzo scorso nell’ambito dell’inchiesta sul G8.

CLICCA SUL PULSANTE >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SULL’INCHIESTA SUL G8
 

 

 

INCHIESTA G8 – Per loro l’unica misura residua sarà l’obbligo di firma due volte alla settimana, anche se l’inchiesta sul G8 resta aperta. Balducci e De Santis vennero scarcerati e messi agli arresti domiciliari il 13 luglio scorso; Piscicelli, il 3 maggio scorso. L’ex presidente del consiglio dei lavori pubblici, Angelo Balducci, e il già provveditore alle opere pubbliche della Toscana, Fabio De Santis, sono imputati nel processo con rito immediato relativo all’inchiesta sul G8. In corso a Roma – dopo il trasferimento dell’inchiesta sul G8 da Firenze – avrà una prossima udienza l’11 gennaio 2011 davanti alla prima sezione penale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori