TUMORE DA ALCOOL/ Donna avvia prima causa in Italia per il risarcimento

- La Redazione

Tumore da alcool: una donna genovese avvia la prima causa in Italia per il risarcimento. La donna colpita da due tumori non “è stata avvertita” dei rischi cui andava incontro

vino_bicchiereR400
Foto: Imagoeconomica

Tumore da alcool, prima causa in Italia per il risarcimento – L’alcol può provocare tumori, ma sulle etichette delle bevande alcooliche non c’è scritto niente a riguardo. Per questo una donna genovese ha deciso di intentare una causa contro tre produttori di queste bevande. È la prima volta in Italia che viene depositata una richiesta di risarcimento per malattie tumorali causate dall’alcool.
I legali della donna insieme ad Assoutenti hanno deciso di portare avanti la causa, presso il Tribunale di Genova, sostenendo che i produttori coinvolti non hanno avvertito, sull’etichetta delle loro bevande dei rischi che la donna stava correndo.
«Le bevande alcooliche possono provocare il cancro – affermano – peccato che tra chi le produce nessuno abbia avvertito». Gli avvocati stanno raccogliendo altri casi in tutta Italia di persone ora ammalate e parenti di persone decedute per tumori causati dall’alcool.
Una vicenda legale che ricorda da vicino quella che ha investito le sigarette, costringendo i produttori a indicare sulle etichette i pericoli legati all’uso di tabacco e che trova sostegno in quanto affermato di recente anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Come spiega infatti l’epatologo dell’ospedale San martino di Genova, Gianni Testino, l’Oms “di recente ha inserito il consumo di etanolo e acetaldeide nel gruppo 1 dei cancerogeni per alcuni tumori, come quello della mammella”. Proprio di cancro alla mammella è infatti ammalata la donna, cinquantenne genovese, sposata con due figli e un impiego in un ente pubblico. La donna è caduta nella dipendenza da alcool e nel 2009 ha contratto un tumore alla mammella. Due anni dopo, nel 2011, ha scoperto di avere un secondo tumore al collo. Un dolore troppo grande per la donna che non sapeva fino in fondo a cosa stava andando incontro mentre abusava di bevande alcooliche.
Ma il consumo di etanolo e acetaldeide non è causa solo del tumore alla mammella, ama anche di altre parti dell’organismo umano come il cavo orale, la faringe, la laringe, l’intestino.

Scopo della causa, oltre a ottenere il risarcimento per la donna colpita da tumori dovuti alluso di alcool, è anche quello di costringere i produttori di queste bevande a indicare in modo chiaro i pericoli cui va incontro chi ne fa uso. Furio Truzzi, di Assoutenti Liguria Onlus che sostiene il legale Giacomini in questa causa ha spiegato che se questa causa dovesse essere vinta “potrà portare a modifiche anche culturali, come l’inserimento di etichette con la scritta ‘l’alcool nuoce alla salute’ sulle bottiglie, esattamente come accade per i pacchetti delle sigarette”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori