VIBO VALENTIA/ 15enne uccide il padre a coltellate

- La Redazione

Un ragazzo di 15 anni ha ucciso il padre a coltellate. Nella notte, è entrtro nella propria abitazione con un complice simulando una rapina.

coltellosangueR400

Un ragazzo di 15 anni ha ucciso il padre a coltellate. Nella notte, è entrtro nella propria abitazione con un complice simulando una rapina.

Un ragazzo di 15 anni ha ucciso il padre a coltellate. E’ accaduto a Nicotera, nel vibonese. Il giovane si è recato di notte nella propria abitazione, incappucciato e in compagnia di un complice, polacco e anch’egli minorenne, e ha ripetutamente colpito Domenico Piccolo, 51 anni, al torace e alla schiena. Il tutto di fronte alla moglie e a un altro figlio. La vittima è morta poco dopo esser stata trasportata in ospedale.

Il 15enne ha ammesso le proprie responsabilità, e ha rinvenire ai carabinieri della Compagnia di Tropea il coltello, due passamontagna ed una pistola giocattolo. Sembra che abbia tentato, con il complice, di simulare una rapina. Non sono ancora chiari i motivi dl gesto. Pare, in ogni caso,che in passato tra i due ci fossero stati degli attriti.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 

Uno dei fratelli di Domenico, Roberto, di 48 anni, è imputato per ‘Ndrangheta, nell’ambito del processo "Genesi" scaturito da un’inchiesta della Dda di Catanzaro contro la cosca Mancuso. Nel settembre del 2009, dopo mesi di latitanza, era stata arrestato detenzione abusiva di armi. Gli investigatori lo hanno ritenuto molto vicino alla cosca dei Mancuso di Limbadi. Anche Domenico era stato arrestato, ma per reati minori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori