STRAGE IN OLANDA/ Spari nel centro commerciale ad Alphen aan den Rijn (Amsterdam): doversi morti

- La Redazione

Secondo le prime frammentarie riscostruzioni quella avvenuta in un centro commerciale di Alphen aan den Rijn, vicino ad Amsterdam è una vera e propria strage

pistolafumanteR400
Foto: Fotolia

Secondo le prime frammentarie riscostruzioni quella avvenuta in un centro commerciale di Alphen aan den Rijn, vicino ad Amsterdam è una vera e propria strage effettuata con armi automatiche e che ha fatto diversi morti lasciando sbigottita l’intera Olanda. Il colpevole della strage si chiamerebbe Maart Verbeek e secondo quanto diffuso dai media olandesi avrebbe fatto irruzione nel centro commerciale sparando all’impazzata con un’arma automatica prima di suicidarsi.Al momento si contano sei morti e quasi venti feriti, ma non è escluso che il bilancio della sparatoria al centro commerciale possa aggravarsi con il passare delle ore.Secondo quanto si è appreso dal network televisovo NOS la municipalità della cittadina, che si trova a una ventina di chilometri a sud di Amsterdam, non è in grado di fornire ulteriori dettagli relativi ai sedici feriti che sono stati trasportati d’urgenza in diversi ospedali della zona.Alcuni di questi feriti versano in condizioni critiche e si lotta per strapparli alla morte.

Secondo quanto raccolto dai primi testimoni della strage, molti dei quai in stato di shock, nel centro commerciale sarebbe entrato un ragazzo di circa 25 anni, capelli biondi, che ad un tratto ha estratto un’arma automatica e ha cominciato a sparare all’impazzata, senza un bersaglio preciso, sulla folla che assiepava il centro commerciale il sabato mattina. Ad un tratto avrebbe rivolto l’arma contro se stesso e si sarebbe ucciso sparandosi un colpo alla testa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori