PAPA/ Vaticano: le “bufale” attribuite a Bergoglio su Islam e cristiani

- La Redazione

Il portavoce dela sala stampa vaticana ha smentito alcune frasi attribuite al papap che circolano in rete in cui chiederebbe che islam e cristianesimo si uniscano in una sola religione

papafrancesco_islam_azerbaigianR439
Foto LaPresse

Il portavoce della sala stampa vaticana, Greg Burke, ha rilasciato una dichiarazione all’agenzia Associated Press in cui avverte delle tante bufale attribuite a papa Francesco, soprattutto quelle che riguarderebbero la richiesta, da parte del pontefice, affinché cristiani e musulmani si uniscano in una fede sola. Bufale, aggiunge il portavoce, che vengono condivise su internet almeno dal 2015. In particolare sono due i passaggi “incriminati”. Nel primo il papa, rivolgendosi a fedeli riuniti in Vaticano, avrebbe detto: “Gesù Cristo, Maometto, Geova, Allah. Questi sono tutti i nomi utilizzati per descrivere un’entità che è decisamente la stessa in tutto il mondo. Per secoli, il sangue è stato versato inutilmente a causa del desiderio di separare le nostre fedi”. L’altra è questa, in cui si attribuiscono al papa le seguenti parole: “Unendo le nostre fedi saremo in grado di realizzare cose meravigliose e il tempo per fare questo è adesso”. Tutte e due le frasi, ha detto Burke, sono inventate e non sono mai state pronunciate dal papa. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori