INVESTE E UCCIDE MADRE E ZIA / Volterra, donna con disturbi psichiatrici causa incidente: le vittime “causa dei suoi problemi” (oggi, 9 gennaio 2017)

- La Redazione

Incidente stradale a Volterra: 50enne investe due donne, la madre e una parente, uccidendole. Secondo un testimone potrebbe aver agito volontariamente.

ambulanza_lapresse
Allarme meningite (LaPresse)

Volterra sotto choc dopo l’incidente avvenuto stamattina, quando una donna ha investito e ucciso sua madre e sua zia. Stanno cominciando a trapelare le prime indiscrezioni sul movente: la donna, secondo alcune informazioni riportate da Il Tirreno, avrebbe ritenuto la madre e la zia «causa dei suoi problemi». La dinamica non è stata subito chiara: «Io non ho visto in diretta l’incidente, ma ho sentito il colpo e un rumore forte, poi sentivo alcune persone urlare. All’inizio pensavamo ad un’auto pirata, quindi cercavamo di capire cosa fosse successo, poi dopo hanno scoperto l’identità delle vittime e hanno scoperto che era un incidente premeditato» ha dichiarato una testimone ai microfoni del quotidiano toscano. La donna, ricoverata in stato di choc dopo l’incidente, non ha subito alcun provvedimento: si attende la decisione del pm di turno Aldo Mantovani. Per ora, dunque, resta piantonata dalla polizia.

La prima ricostruzione dell’incidente stradale avvenuto a Volterra, dove una donna ha investito e ucciso sua madre e sua zia, sarebbe ritenuta attendibile dagli inquirenti. Un testimone oculare ha raccontato alla polizia che l’incidente sarebbe avvenuto volontariamente, da qui la decisione degli inquirenti di stabilire il piantonamento in ospedale della 50enne che era alla guida della vettura nei pressi del Teatro Romano. Stando a quanto riportato da Askanews, la donna, in cura presso l’Asl per problemi psichiatrici, soffrirebbe di manie di persecuzione. Le donne decedute sono Angela e Lucia Cuviello, ma ci sarebbe un ferito, un uomo di 54 anni, non appartenente al nucleo familiare delle vittime, che è stato trasportato all’ospedale di Volterra in condizioni non gravi. «Siamo sconvolti. Volterra è una città tranquilla, siamo colpiti da quanto accaduto» il commento dell’assessore Paolo Moschi, riportato da La Nazione. «Una dinamica che getta nell’angoscia l’intera comunità volterrana» aggiunge il sindaco Marco Buselli.

Incidente mortale oggi a Volterra, in provincia di Pisa, dove due donne di 70 e 75 anni sono state travolte da un’auto intorno alle ore 9:30. A darne notizia è Repubblica.it, che rivela come alla guida della vettura coinvolta nell’incidente stradale ci fosse la figlia di una delle due vittime. Secondo una prima ricostruzione, le due anziane donne stavano camminando sul marciapiede quando sono state investite mortalmente dalla parente, a bordo della sua auto, una Fiat Panda. Nell’impatto la 50enne avrebbe anche colpito una terza persona. Si tratta di un uomo di 73 anni, estraneo al nucleo familiare delle tre persone coinvolte e ricoverato d’urgenza in gravi condizioni presso l’ospedale di Volterra. La dinamica del tragico incidente appare al momento ancora poco chiara e sul posto è già al lavoro la polizia, il 118 e la municipale. A fornire ulteriori dettagli su quanto avvenuto nella mattinata odierna in viale Ferrucci, poco distante dal teatro romano di Volterra, è il sito RaiNews secondo il quale la 50enne che ha travolto le due donne avrebbe potuto agire volontariamente. Non è ancora del tutto chiaro il legame esistente tra le vittime e da conducente della vettura, ma è certo che siano parenti. Secondo il portale del Televideo Rai, la 50enne attualmente si troverebbe ricoverata in stato di shock e piantonata in ospedale. Da ciò che si apprende, da tempo la donna soffriva di problemi psichici per i quali era in cura e di cui riteneva responsabili proprio le congiunte investite. Al vaglio degli inquirenti la testimonianza di una persona che avrebbe assistito all’incidente stradale ritenendo volontaria l’azione della figlia di una delle vittime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori