TERREMOTO OGGI/ INGV ultime scosse: Marche, sisma M 2.5 a Macerata (ore 10.08, 9 ottobre 2017)

Terremoto oggi, ultime scosse INGV del 9 ottobre 2017: dati in tempo reale, sisma M 2.5 nella Marche a Macerata. Forte scossa sulle Isole Rat, in Alaska (Stati Uniti).

09.10.2017 - Emanuela Longo
terremoto_3_abruzzo_amatrice_lapresse_2017
Terremoto in Abruzzo nel 2017 (LaPresse)

Restando sul territorio italiano, una nuova scossa di terremoto di magnitudo 2.5 della scala Richter è stata registrata questa mattina, alle 7:22 a 4 km a Sud-Ovest di Fiordimonte, in provincia di Macerata. La zona è quella delicata del Centro Italia e proprio Fiordimonte era stata interessata nella giornata di ieri da altri due eventi sismici, il primo di magnitudo 3.0 in piena notte ed il secondo in serata, di magnitudo 2.7. Il nuovo terremoto si è verificato nelle seguenti coordinate geografiche: 43.01 di latitudine e 13.06 di longitudine, ad una profondità di appena 9 km. Il sisma è stato localizzato esattamente a 30 km a Est di Foligno e a 56 km a Est di Perugia, mentre i Comuni prossimi all’epicentro sono i seguenti: Pieve Torina, Monte Cavallo, Pievebovigliana, Fiastra, Muccia, Visso, Acquacanina e Ussita, tutti in provincia di Macerata. Appena fuori la zona rossa troviamo invece: Serravalle di Chienti (MC), Bolognola (MC), Camerino (MC), Preci (PG), Castelsantangelo sul Nera (MC), Sellano (PG), Sefro (MC), Cessapalombo (MC), Sarnano (MC) e Caldarola (MC).

STATI UNITI, SCOSSA DI M 6.4 SULLE ISOLE RAT, ALASKA

Nella notte, intorno alle 00:34, la Sala Sismica Ingv di Roma ha segnalato una scossa di terremoto molto forte avvenuta fuori dai confini italiani. Esattamente alle 13:34 (ora locale, piena notte nel nostro Paese), una scossa di magnitudo 6.4 della scala Richter si è verificato nelle Isole Rat, un gruppo di isole vulcaniche dell’arcipelago delle Aleutine, facenti parte dell’Alaska (Stati Uniti). Una zona a forte rischio sismico e già colpita nel 1965 da un terremoto violentissimo di magnitudo 8.7 che fortunatamente si verificò in una zona piuttosto remota, senza dunque provocare visibili danni o vittime. In quell’occasione, come ricorda IlMeteo.it, si produsse un’onda di Tsunami di 10 metri in prossimità dell’epicentro. Al momento non sono ancora giunte notizie precise su eventuali danni a cose e/o a persone ma sappiamo che il forte sisma si è verificato in pieno pare, nelle seguenti coordinate geografiche: 52.31 di latitudine e 178.85 di longitudine, ad una profondità di 126 km.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori