Michele Emiliano/ Video, il presidente della Regione Puglia si rompe un tendine durante un ballo: come sta?

- Anna Montesano

Michele Emiliano, il presidente della Regione Puglia si rompe un tendine durante un ballo: ecco come sta dopo l’infortunio e il video dell’incidente avvenuto oggi 6 aprile

Michele_Emiliano_infortunio
Michele Emiliano infortunio

Michele Emiliano, il presidente della Regione Puglia si rompe un tendine durante un ballo: ecco come sta – Giornata dura per il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che oggi ha avuto oggi un infortunio al piede destro nel corso di una visita al Comune di Acquaformosa (Cosenza). Lo annuncia lui stesso con un tweet con tanto di video in cui lo si vede farsi male durante un ballo. “Non vi preoccupate, sto bene, ho il morale alto, ma temo di essermi rotto il tendine ad Acquaformosa..” scrive Emiliano, caduto mentre partecipava a un ballo folcloristico calabro-albanese. Come ci fa sapere Il Messaggero, il presidente della Regione Puglia è stato poi portato al Pronto Soccorso degli Ospedali Riuniti di Foggia e qui è stato immediatamente sottoposto a un intervento chirurgico per la rottura parziale del tendine d’Achille del piede destro. Successivamente il direttore generale degli Ospedali Riuniti di Foggia, Antonio Pedota, ha fatto sapere che «Il presidente della Regione sta benissimo. Non è stato necessario nessun mezzo di sintesi.

Michele Emiliano, il presidente della Regione Puglia si rompe un tendine durante un ballo: il video e i ringraziamenti – I sanitari hanno suturato il tessuto che c’era. Probabilmente Michele Emiliano sarà dimesso già domani mattina». Nulla di grave quindi per il presidente della Regione Puglia, che ha poi rotto il silenzio su Facebook, ringraziando tutti coloro che hanno avuto un pensiero per il suo infortunio: «Sto bene, anzi, con tanta sofferenza che c’è negli ospedali, quasi un po’ mi vergogno perché si tratta di una piccola cosa, niente di grave. I sanitari che mi hanno preso in carico sono stati molto bravi, ringrazio anche loro. – infine ha assicurato che – Ovviamente la campagna elettorale continua, noi non ci fermiamo. Anche perché, noi siamo una squadra, non siamo dei singoli. Tutti si stanno impegnando maggiormente per sostituirmi in questi giorni in cui sarò in ospedale. Ciao a tutti e davvero ancora grazie, perché ho capito che tanta gente mi vuole bene e l’ho capito, come capita a tutti, nel momento del bisogno»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori