Adriano Celentano/ Madonna Medjugorje, la “svista” di Papa Francesco: “ci ripensi, non sia scettico”

- Niccolò Magnani

Adriano Celentano sulla Madonna di Medjugorje: “la svista di Papa Francesco sui veggenti e sulle apparizioni”. Il Molleggiato ci crede e invita il Papa a non essere “scettico”

adriano_celentano_molleggiato_musica_festival_venezia_lapresse_2017
Lettera di Adriano Celentano a Matteo Renzi (LaPresse)

Il caso Medjugorje ha ovviamente preso una piega piuttosto particolare dopo le recenti parole di Papa Francesco che non hanno certo spalancato le porte ad un pieno riconoscimento del fenomeno delle apparizioni della Madonna in terra bosniaca da oltre 30 anni. Ebbene, a sorpresa, è Adriano Celentano ad entrare nell’agone della disputa, anche all’interno della stessa Chiesa, tra pro e contro Medjugorje. Il Molleggiato con un breve post sul suo blog personale, ha voluto commentare le parole di Francesco di ritorno dal viaggio a Fatima, dove ha espresso queste parole di critica al “fenomeno” mariano: «Io personalmente sono più “cattivo”: io preferisco la Madonna madre, nostra madre, e non la Madonna capo-ufficio telegrafico che tutti i giorni invia un messaggio a tale ora… questa non è la mamma di Gesù. E queste presunte apparizioni non hanno tanto valore. E questo lo dico come opinione personale». Il grande Celentano, sempre molto positivo finora sul papato di Bergoglio, titola il suo post con “La svista” e fa intendere la bonarietà delle sue intenzioni fin dalle prime righe: «Ho sempre pensato che la grandezza di un uomo la si vede attraverso le sue gesta. E le sue di gesta, per come è lei e tutto quello che sta facendo, sono così grandi che, tranne qualche piccola “svista”, è impossibile non immaginare che le arrivino direttamente da Dio!», scrive un Molleggiato sorpreso però dalle parole di Francesco sui veggenti di Medjugorje.

«E se invece fosse vero? Come io credo. Non pensa invece che (per chissà quali fini ora a noi sconosciuti) potrebbe essere una Sua Celestiale strategia l’aver scelto quei sei ragazzi e avere con loro degli incontri giornalieri e, di proposito, sempre alla stessa ora?». Una critica, sempre con toni molto pacati e senza insulti (il modo comunque migliore per provare a sollevare una problematica, va dato atto a Celentano), alle parole del Papa e alle sue considerazioni personali: «E se fosse questa la piccola “svista” del Papa?… Sarebbe bellissimo se lei, anche di nascosto, incontrasse le veggenti. Forse a lei direbbero qualcosa di sorprendente che nessuno ancora sa… e che solo lei potrebbe spiegarci!!». Un invito, una critica si diceva un tempo “costruttiva” che potrebbe risvegliare gli animi comprensibili di tutti quei cattolici che alle apparizioni della Madonna di Medjugorje ci crede e che è rimasto sorpreso, a dir poco, dalle esternazioni di Papa Bergoglio. Celentano, come tanti altri “ci credono” e richiedono al Papa una semplice e continua analisi (come del resto già Francesco e tutti i papi precedenti stanno comunque portando avanti) di un fenomeno delicatissimo e molto complesso da stabilire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori