Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Roma, donna stuprata e legata nuda a un palo (18 settembre 2017)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: salva la madre dal pestaggio uccidento il padre. Scoppia la guerra per la leadership nel centrodestra. Fermo assassino di Noemi. (18 settembre 2017).

Ferrari_Marchionne_Lapresse
Marchionne (foto LaPresse)

ROMA, DONNA TEDESCA STUPRATA E LEGATA NUDA A UN PALO

Nuovo caso di stupro, questa volta a Roma, ai danni di una donna tedesca di 57 anni. Lo scenario dell’episodio è inquietante: un tassista che passava dalle parti di Villa Borghese ha visto una donna nuda legata a un palo con un fazzoletto in bocca. Una volta ricoverata, la donna, che vive a Rona da circa sei mesi, ha detto di essere stata violentata poco lontano da dove è stata trovata. Si indaga sul caso, perché quanto accaduto per adesso ha lasciato più di un dubbio agli inquirenti. (Agg. Paolo Vites)

PRIMARIE M5S, RESTA IN CORSA SOLO DI MAIO

In sostanza, Di Maio non avrà concorrenti, almeno per quanto riguarda i maggiori leader del Movimento 5 stelle. Anche Alessandro Di Battista dopo Roberto Fico infatti ha annunciato sulla sua pagina facebook di non volersi candidare a premier. Il perché lo annuncerà sabato nel corso della convention del movimento. Oggi in giornata si voterà infatti sul blog di Beppe Grillo per decidere il candidato premier alle prossime elezioni nazionali, votazione alquanto inutile in quanto ormai è rimasto uno solo, Di Maio, come da previsioni. Ma la base del movimento non è contenta di come stanno andando le cose anche perché Fico ha rilasciato dichiarazioni polemiche sul fatto che il vincitore di queste primarie diventerà anche capo politico dei 5 stelle, al posto dello stesso Grillo. (Agg. Paolo Vites)

NAPOLI, UCCISO FIGLIO DEL BOSS DELLA CAMORRA NOTTURNO

Nicola Notturno, 21 anni, noto per essere figlio di un boss della malavita napoletana, Raffaele Notturno, è stato ucciso ieri notte a colpi di arma da fuoco. E’ successo nel quartiere Scampia, dove si annida gran parte della criminalità locale. I Notturno sono noti per far parte del cosiddetto clan degli Scissionisti. Si indaga adesso per capire quale altra parte della camorra abbia voluto uccidere il giovane, già noto alle forze dell’ordine. (Agg. Paolo Vites)

COREA DEL NORD, PRONTO UN MISSILE BALISTICO INTERCONTINENTALE

Secondo il ministero della difesa della Corea del Sud, Pyongyang è quasi giunta alla fase finale del suo progetto missilistico che sta spaventando il mondo: un missile balistico intercontinentale ICBM, in grado di colpire con testate nucleari anche l’America. Nei giorni scorsi la Corea del nord aveva giustificato i suoi numerosi recenti test missilistici dicendo di voler arrivare allo stesso grado di potenza degli Stati Uniti, per non essere più minacciata da questi. Intanto quattro jet americani F-35B invisibili e due bombardieri strategici B-1B hanno simulato un bombardamento in Corea del sud, nuovo monito a quella del Nord. A ottobre è poi prevista una esercitazione militare congiunta con anche il Giappone nei mari della Corea. (Agg. Paolo Vites)

BRESCIA, BAMBINA DI UN ANNO E MEZZO UCCISA DAI SUOI DUE PITBULL

Uccisa dai suoi due pitbull, animali ferocissimi che anche in questa occasione hanno dimostrato la loro pericolosità per gli esseri umani. Mai una famiglia con bambini piccoli dovrebbe tenere questa razza di cani e infatti anche ieri si è ripetuto l’ennesimo episodio: una bambina di un anno e mezza uscita in giardino per giocare con loro è stata aggredita dai pitbull e azzannata. Il nonno è uscito di corsa quando si è accorto di cosa succedeva e ha cercato di sottrarla alle bestie inferocite, ma è stato anche lui azzannato e ferito. All’arrivo dei carabinieri, i militari sono stati costretti a sparare e uccidere i due cani che bloccavano l’ingresso di casa. La madre era fuori, è stata ricoverata per lo shock. Il padre, albanese, lavora in Germania. (Agg. Paolo Vites)

SCOPPIA LA GUERRA PER LA LEADERSHIP NEL CENTRODESTRA

Ultime notizie di politica. Inizia la guerra mediatica tra i leader del centro destra per riuscire ad ottenere la leadership della coalizione, in vista delle elezioni amministrative, che dovrebbero tenersi nella prossima primavera. Oggi vera e propria bagarre tra la Lega Nord e Forza Italia, con Salvini e Berlusconi che rivendicano entrambi il ruolo di leader, in quello che dovrebbe essere il futuro schieramento che dovrà contrapporsi a Movimento Cinque Stelle di Grillo e al Partito Democratico dell’ex premier Matteo Renzi. Il capo del carroccio si è presentato nella consueta Pontida per chiudere la festa del suo partito, indossando una felpa con su scritto Salvini Premier, a stretto giro di posta Silvio Berlusconi a Fiuggi ha sottolineato, come se sarà candidabile il ruolo di premier toccherà invece a lui. Da parte loro non accennano a placarsi le polemiche in casa grillina, con la base che mal ha digerito l’autocandidatura di Di Maio ufficializzata ieri dallo stesso Di Maio

SALVA MADRE DAL PESTAGGIO UCCIDENDO IL PADRE

Non sopportava più di vedere la madre continuamente umiliata e picchiata dal padre e per questo durante l’ennesima lite ha impugnato un coltello da cucina è ha ucciso il genitore. Il fatto di sangue è avvenuto in un popoloso centro alle porte di Caserta, Alife, dove a perdere la vita è stato un imprenditore caseario Giuseppe Leggiero di cinquant’anni. L’uomo è stato accoltellato dal figlio Daniele, con il ragazzo che si era interposto tra il padre e la madre allo scopo di evitare l’ennesima dose di botte per la donna. Leggiero trasportato immediatamente dagli stessi congiunti in ospedale non ha mai ripreso conoscenza, del delitto si era autoaccusata la madre, madre scagionata stante la confessione del ragazzo. Il ventottenne è stato fermato con la grave accusa di omicidio volontario.

CONVALIDATO IL FERMO DELL’ASSASSINO DI NOEMI

Oggi il giudice per le indagini preliminari, ha convalidato il fermo del diciassettenne reo confesso dell’omicidio della sua giovane fidanzatina Noemi Durini. Il giudice oltre a confermare lo stato di detenzione, ha disposto il trasferimento in una struttura protetta al di fuori dei confini della Puglia, questo per preservare l’assassino dalla rabbia degli amici di Noemi. Intanto nel piccolo paesino di Specchia cresce la rabbia, nella notte due bottiglie incendiare sono stati infatti lanciate verso la casa dei familiari del ragazzo, per fortuna le bottiglie pur rompendosi sul muro di cinta non hanno preso fuoco.

BAGARRE FERRARI

Sarebbe stato un weekend da incorniciare per le Ferrari, e invece è stato il fine settimana nel quale la “rossa” probabilmente darà definitivamente addio alle speranze di vincere il mondiale. Tutto è avvenuto in partenza del Gran Premio di Singapore, GP che vedeva la magnifica pole conquistata ieri da Sebastian Vettel. In partenza il tedesco è partito malissimo, nel tentativo di “chiudere la porta” al giovane Max Verstappen è stato finanche investito dal compagno di squadra, incidente che ha portato al ritiro di entrambe le monoposto. Come se non bastasse a vincere è stato il diretto rivale di Vettel, quel Lewis Hamilton che adesso ha 28 punti di vantaggio in classifica generale sul tedesco.

SERIE A: NAPOLI A VALANGA, MILAN TORNA A VINCERE

Vittoria che da Morale al Milan nella giornata di Serie A numero 4. La squadra di Montella ha battuto di misura l’Udinese per 2 reti ad 1 grazie alla doppietta all’esordio dell’ex viola Kalinic. Il croato è in gran forma, e lo dimostra con un ottima prestazione che poteva essere una tripletta se non fosse stato per il palo. Partita segnata da due gol annullati dal VAR, al 10′ a Kevin Lasagna per posizione di offside e all’82’ allo stesso Kalinic. Il Napoli vola a punteggio pieno in vetta alla classifica umiliando i conterranei del Benevento per 6 reti a 0. A segno Dries Mertens con una tripletta, Allan, e i soliti Insigne e Callejon. La squadra di Sarri da spettacolo contro un Benevento che resta in fondo alla classifica, aspettando i primi punti in serie A. Primato storico del Napoli che mette a segno la nona vittoria di fila nella massima serie. Tra Torino e Samp finisce 2 a 2 in una partita ricca di emozioni, grazie al vantaggio dei blu-cerchiati con Zapata, un uno due dei granata con Baselli e Belotti. Infine pareggia la Samp con l’intramontabile Quagliarella che punisce così una delle sue ex squadre. Grandissima chance per il Torino a fine partita sprecata malamente da Belotti. La Juve doveva riscattare la brutta sconfitta del Camp Nou contro il Barca, e lo fa nella maniera giusta battendo il Sassuolo per 3 a 1 grazie ad un strepitoso Paulo Dybala che firma un altra tripletta, la seconda in questo campionato. I bianconeri volano a punteggio pieno insieme a Napoli e Inter. Inutile il gol di Politano a riaprire le speranze dopo il 2 a 0, speranze che sono state spazzate via dalla punizione magnifica dell’argentino. Un match senza pretese quello di Ferrara tra la Spal e il Cagliari, finito 2 a 0 per i sardi, che centrano così la prima vittoria esterna stagionale. A portare il Cagliari in vantaggio ci pensa Barella, e a seguire gran gol di Joao Pedro nel secondo tempo. In serata poi la Lazio supera per 3-2 il Genoa allo Stadio Marassi. Ai gol di Bastos e Immobile arrivano due pareggi di Pietro Pellegri. Nel finale è decisivo con un’altra grande giocata ancora Ciro Immobile.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori