18enne italiana mette verginità all’asta/ Nicole spiega le ragioni: “Voglio studiare business a Cambridge”

- Dario D'Angelo

18enne italiana mette verginità all’asta: Nicole, è questo il nome fittizio della modella che ha deciso di mettere all’asta la sua prima volta per garantirsi gli studi a Cambridge…

donna_letto_amore_pixabay
Il pisolino fa bene

La sua verginità messa all’asta su internet. Ha fatto scandalo una modella di 18 anni che ha pensato bene di mettere all’asta sul web qualcosa di molto privato. Al momento, il miglior offerente ha proposto un milione per passare una sola notte con lei. La notizia è trapelata dalle pagine del tabloid britannico The Sun. Nicole, questo il nome fittizio della ragazza che vuole restare anonima, ha scelto per l’occasione una famosa agenzia di escort, per realizzare e portare a termine il particolare “impegno” che le servirà per realizzare il suo più grande sogno: andare a vivere nel Regno Unito per studiare business a Cambridge. “Ho deciso che la mia verginità era preziosa quando avevo 16 anni”, ha raccontato al Sun: “Volevo una buona istruzione quindi ho cominciato a guardare il web in cerca di modi per finanziare i miei studi e ho trovato una serie di pubblicità di aste e scoperto che c’erano ragazze che si erano vendute per 3,5 milioni di euro, quindi ho deciso che avrei fatto lo stesso a 18 anni”. E poi conclude: “Spero di prendere il più possibile per finanziare i miei studi, aiutare mia sorella e la mia famiglia e comprare una casa ai miei genitori”. Realizzerà il suo bizzarro sogno? Staremo a vedere quando e come si concluderà la sua asta. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

NICOLE COME GISELLE

Non è la prima e non sarà nemmeno l’ultima, Nicole scombussola un po’ il gossip e i pettegolezzi in questa prima parte di settimana mettendo all’asta la sua verginità ma non per la voglia di farlo ma solo perché due anni fa ha deciso che a 18 anni l’avrebbe usata per ottenere il denaro necessario per i suoi costosti studi e la sua voglia di aiutare la sua famiglia. Anche due mesi è successo lo stesso e quella volta a mettere all’asta la sua verginità è stata la bella Giselle che si è affidata al sito web “Cinderella Escorts”, famosa società tedesca che opera nell’ambito dell’intermediazione d’affari, solo per riuscire ad ottenere il massimo dalla sua vendita e riuscendo ad ottenere quasi circa 3 milioni di euro. Per lei grandi ricchi e petrolieri visto che le offerte sono addirittura arrivate da Dubai. Cosa ne sarà di Nicole? Anche lei potrà aspirare a tanto o i ricchi hanno già trovato la loro vergine da comprare? Lo scopriremo nei prossimi giorni se avrà voglia di aggiornarci. (Hedda Hopper)

NICOLE UNA ESCORT? LEI DICE NO

Ha scelto come nome fittizio Nicole, nella speranza che i suoi genitori restino all’oscuro della sua iniziativa, ma visto il clamore destato finora, è difficile che la 18enne italiana che ha deciso di mettere all’asta la propria verginità riesca a nascondere a mamma e papà i suoi propositi. Non un’alzata d’ingegno, si intenda. Piuttosto una decisione maturata nel corso degli anni, precisamente da quando Nicole ne aveva 16 e aveva letto di ragaze che a loro volta si erano “messe all’asta” arrivando a guadagnare 3,5 milioni di euro. Da quel giorno si è ripromessa che anche lei avrebbe fatto lo stesso: l’obiettivo dichiarato quello di ottenere una cifra tale da garantisrsi gli studi in business nella prestigiosa università di Cambridge, nel Regno Unito. Ecco le sue parole confidate a The Sun:”Ho deciso che era preziosa  (la verginità, ndr) quando avevo 16 anni. Volevo una buona istruzione quindi ho cominciato a guardare il web in cerca di modi per finanziare i miei studi e ho trovato una serie di pubblicità di aste e scoperto che c’erano ragazze che si erano vendute per 3,5 milioni di euro, quindi ho deciso che avrei fatto lo stesso a 18 anni“.

OFFERTO UN MILIONE DI EURO

Per ora si può dire che l’asta stia andando bene, visto che su internet qualcuno è arrivato ad offrire un milione di euro per trascorrere una notte con Nicole. Tanto più che Nicole ha intenzione di usare questi soldi non solo per sé:”Spero di prendere il più possibile per finanziare i miei studi, aiutare mia sorella e la mia famiglia e comprare una casa ai miei genitori“. Certo la ragazza non si accinge a compiere questo passo con leggerezza:”Sono un po’ nervosa ma anche tranquilla perché se un uomo è disposto a pagare così tanto per te, certamente deve essere una brava persona. Sono sicura che passeremo fantastici momenti insieme“. La cosa, insomma, è seria: lo dimostra il fatto che il portale a cui ha dato compito di cercarle un “partner” ideale e facoltoso ha messo a disposizione un medico, selezionato dal cliente, che attesti l’effettiva verginità della ragazza prima di consumare il rapporto. Tutto sperando che papà e mamma non vengano mai a saperlo:”Non voglio che i miei genitori lo sappiano perché loro sono molto rigorosi e non approverebbero. Nemmeno i miei amici lo sanno. La mia famiglia sarebbe distrutta. Se dovessero scoprirlo, parlerò con loro. Ho fiducia che possano capire“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori