ULTIME NOTIZIE/ Di oggi, ultim’ora: Somalia, attacco kamikaze contro militari italiani (1 ottobre 2018)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Somalia, attacco kamikaze contro un blindato occupato da militari italiani. Quattro studenti sono morti nell’esplosione (1 ottobre 2018).

giuseppe_conte_premier_m5s_governo_youtube_2018
Giuseppe Conte

“Un mezzo appartenente a un convoglio italiano con a bordo militari che operano nell’ambito della missione europea in Somalia è stato coinvolto in un’esplosione”. A riferirlo in un tweet è lo Stato Maggiore della Difesa italiana, precisando che “nessun ferito tra i nostri militari che sono rientrati in base con gli stessi mezzi”. Come riportato all’agenzia di stampa ‘Dpa’ dall’ufficiale di polizia somalo Ali Hassan, si è trattato di un attacco kamikaze nel quale hanno perso la vita quattro studenti che si trovavano nei pressi del convoglio al momento dell’esplosione. Il mezzo dell’esercito oggetto dell’attacco, come riportato da Adnkronos, era un blindato Lince, appartenente a un convoglio di 5 mezzi italiani, spiegano fonti dello Stato Maggiore della Difesa. Lo scoppio è avvenuto alle ore 12:10 locali al rientro da un’attività addestrativa a favore della Forze di sicurezza somale. (agg. di Dario D’Angelo)

Pd in piazza

Il Partito Democratico prova a ripartire con la manifestazione che si è tenuta nella capitale, e che ha riunito sul palco tutti i grandi big di partito. A parlare Renzi, Gentiloni, Martina e Zingaretti, con la parola d’ordine che è stata la ricerca di unità contro l’attuale governo gialloverde. Importante l’intervento del segretario reggente Martina, che in una parte del discorso ha fatto una personale autocritica. Zingaretti invece si è soffermato sulla necessità di un congresso che non sia divisivo, Renzi ha attaccato il segretario leghista Salvini che ieri aveva stigmatizzato la manifestazione, augurando la presenza di “quattro gatti”. L’ex sindaco gigliato non ha risparmiato bordate neppure a Di Maio accusandolo di prediligere i “balconi” nella migliore strategia comunicativa fascista. Alla fine della giornata il bilancio vede la presenza di oltre 70.000 militanti.

Terrorismo mediatico

Ha le idee chiarissime Luigi Di Maio relativamente al balzo dello spread e all’affossamento dei titoli azionari, conseguenti all’approvazione del documento di economia e finanza. Per il capo politico del Movimento Cinque Stelle tutto nasce in seguito al terrorismo mediatico fatto dai partiti di opposizione, una modalità che avrebbe fatto innervosire i mercati e spaventato gli azionisti. Il pensiero del gurù grillino è stato rilasciato in un lungo post sul blog delle stelle, con Di Maio che scrive che lo spread non è schizzato ancor di più solo grazie alla conoscenza degli investitori internazionali, investitori che sono a conoscenza del fatto che in Italia c’e’ un governo solido e compatto che fa l’interesse del bel paese. Immediata la risposta di Renzi che avverte “Gigino” che quello che lui chiama terrorismo mediatico nelle democrazie è conosciuto come “informazione”.

Festa di addio al celibato: un morto

Doveva essere una festa ma si è trasformata in tragedia. Tutto è avvenuto a Fontane di Villorba un popoloso centro in provincia di Treviso. Qui un gruppo di moldavi stava festeggiando in un appartamento l’addio al celibato di uno di loro, la musica troppo alta ha però infastidito un gruppo di romeni che occupavano l’appartamento vicino. La richiesta di spiegazione si è trasformata in una rissa di strada, rissa nella quale presto sono apparsi i coltelli. A rimanere esanime sul selciato una persona, altri sette invece sono stati trasportati nel locale nosocomio, tutti con ferite da taglio. Sull’episodio indagano i carabinieri della locale stazione, che hanno diramato un avviso di ricerca del gruppo di romeni.

La domenica sportiva

Una domenica che doveva sancire la rimonta di Vettel ma che invece ha visto l’allungo di Hamilton. Questo quello che è successo durante il gran premio di F1 che si è corso sul circuito di Sochi, in Russia. L’inglese ha sfruttato benissimo la strategia di squadra, approfittando dell’ordine di scuderia imposto da Toto Wolf che ha chiesto a Bottas di lasciare strada libera al compagno di squadra. Adesso il pilota Mercedes è ampiamente in testa a sole 5 gare dal termine del mondiale. Nel calcio dopo la roboante vittoria della Juventus sul Napoli di ieri sera, oggi vincono Fiorentina, Torino e Genoa, si impone anche il Bologna sull’Udinese. Successo del Milan 4-1 in serata al Sassuolo con una partita giocata ad alto ritmo. Vittoria invece dello spagnolo Valverde nel mondiale in linea di ciclismo, che si correva in Austria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori