Difende ragazza da molestie: 47enne picchiato e sfregiato/ Vicenza, era intervenuto contro nordafricano

Vicenza, difende ragazza da molestie di un nordafricano: 47enne picchiato e sfregiato in faccia. Le ultime notizie sull’aggressione

23.12.2018 - Silvana Palazzo
ossigenoterapia
Immagine di repertorio (Pixabay)

Difende una ragazza in strada e viene sfregiato: la brutale aggressione è avvenuta a Vicenza, dove gli agenti della questura stanno cercando di fare piena luce sulla vicenda. La vittima è un uomo di 47 anni, noto alle forze dell’ordine, che è intervenuto quando ha visto un nordafricano provare ad abbordare una ragazza. Dai primi rilievi, come riportato da Il Gazzettino, è emerso che il vicentino è stato aggredito all’interno del locale da almeno tre nordafricani. Uno di loro aveva un coltello o un coccio di bottiglia con cui lo ha colpito al volto e poi alla mano destra perché qualche minuto prima in strada, attorno alle 22.30 circa, era intervenuto a difesa di una ragazza infastidita dalle avances, non gradite, di un nordafricano. Quest’ultimo si è vendicato all’interno della pizzeria per fuggire a piedi in compagnia di almeno due amici. Sono scattate subito le telefonate al 113 e 118. Gli agenti hanno raccolto le testimonianze e la descrizione dell’aggressore per rintracciarlo.

DIFENDE RAGAZZA DA MOLESTIE: PICCHIATO E SFREGIATO

Il vicentino 47enne intervenuto in difesa della ragazza è stato soccorso dai sanitari del Suem e ricoverato all’ospedale San Bartolo per suturare le ferite al volto e alla mano destra. L’episodio è avvenuto all’interno della pizzeria Avvenire in via Nicolò Vicentino. Gli assalitori se la sono data a gambe mentre il malcapitato è stato portato in ospedale dove i medici gli hanno suturato le ferite al volto e alla mano destra. Ora invece sono in corso le indagini della questura per cercare di individuare i responsabili. Non è ancora chiaro comunque se l’uomo sia stato colpito da un coccio di bottiglia o da un coltello. Quel che sembra certo al momento è che il 47enne, già noto alle forze dell’ordine, è intervenuto per aiutare una ragazza molestata da un nordafricano, il quale nella sua vendetta si sarebbe fatto aiutare da altre due persone con cui poi è fuggito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA