Canicattì, carabiniere si suicida in caserma/ Ultime notizie, usata l’arma di ordinanza: colleghi sotto choc

Carabiniere si suicida in caserma: è accaduto nella serata di ieri a Canicattì. Aperte due inchieste, colleghi sotto choc

31.12.2018 - Emanuela Longo
lite migranti torino
Una volante dei Carabinieri (Pixabay, 2018)

Tragedia di fine anno a Canicattì, in provincia di Agrigento, dove un carabiniere si è suicidato in caserma. La notizia è ripresa questa mattina da diversi quotidiani locali ma è approdata anche su La Repubblica nell’edizione online: la vittima è un appuntato dei carabinieri in servizio presso il nucleo radiomobile di Canicattì. La tragedia sarebbe avvenuta nella tarda serata di ieri, quando l’uomo si sarebbe tolto la vita sparandosi con la pistola di ordinanza proprio nei locali del comando di via Tenente Antonino Di Dino. Il carabiniere suicida aveva 52 anni ed era residente a Sommatino e rappresentava uno dei militari più “anziani” in servizio. Sposato, lascia moglie e quattro figli. Ignote le motivazioni che avrebbero spinto l’uomo a compiere il drammatico gesto mentre si trovava sul posto di lavoro anche se sono ovviamente in corso le indagini al fine di comprendere la dinamica e il movente. Non è chiaro se il carabiniere fosse stato raggiunto ultimamente da qualche turbamento legato alla sua vita professionale o privata.

CARABINIERE SUICIDA: 14ESIMO CASO IN POCHI MESI

Si chiamava Giuseppe Terrana l’appuntato dei carabinieri che si è suicidato all’interno della Caserma di Canicattì. Ulteriori dettagli sull’immane tragedia sono riportati dal portate Grandangolo Agrigento. Dopo il drammatico gesto avvenuto nei locali della caserma dove l’appuntato prestava da anni servizio, molti colleghi si sono precipitati sul posto, sotto choc. Sul caso sono state aperte due inchieste: una interna all’Arma e l’altra dalla Procura di Agrigento. Il militarecarabinier era molto conosciuto e stimato sia nell’Agrigentino che nel nisseno dove in passato aveva svolto servizio. Quello avvenuto ieri sera in Sicilia rappresenta il quattordicesimo caso di suicidio in pochi mesi tra gli esponenti delle Forze dell’Ordine. Lo riporta il portale online Sostenitori.info, rammentando l’ultima tragedia con protagonista un finanziere in servizio a Marina di Carrara che solo pochi giorni fa si è tolto la vita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA