CARLOTTA, 13ENNE SCOMPARSA DA PADOVA: TROVATA A JESOLO/ Era nascosta su un’imbarcazione dei genitori: sta bene

Carlotta, 13enne scomparsa a Padova. Ultime notizie, ritrovata a Jesolo 48 ore dopo nascosta in una imbarcazione di proprietà dei genitori

06.12.2018, agg. il 07.12.2018 alle 19:59 - Fabio Belli

E’ terminato l’incubo per i genitori della giovane Carlotta, 13enne scomparsa in provincia di Padova nei giorni scorsi e che aveva fatto perdere le sue tracce misteriosamente. La ragazzina, infatti, è stata trovata questa mattina. A riportare la notizia è stata l’agenzia di stampa Ansa: la 13enne è stata rintracciata dai militari dell’Arma a Jesolo, in provincia di Venezia. La minorenne, secondo le indiscrezioni, si era nascosta su una imbarcazione di proprietà dei genitori ormeggiata proprio nel porto della nota città turistica. Fortunatamente sta bene ed ha già fatto ritorno a casa. Probabilmente si sarà trattato solo di una bravata ma certamente la sua sparizione aveva messo in ansia i genitori. Il padre  l’aveva accompagnata lo scorso mercoledì alla fermata dell’autobus a Santa Maria di Sala a bordo del quale avrebbe dovuto raggiungere la scuola di Mirano da lei frequentata ma in realtà la giovanissima non sarebbe mai arrivata a destinazione. Da qui la segnalazione del padre ai carabinieri ed il ritrovamento di Carlotta a distanza di 48 ore. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

13ENNE SCOMPARSA: GENITORI IN ANSIA

Ansia in provincia di Padova per Carlotta, una 13enne che è scomparsa nel nulla: doveva recarsi a scuola ma di lei non si anno più notizie da mercoledì scorso. Carlotta vive con la sua famiglia in un paese nella provincia patavina, Pionca di Vigonza, e frequenta un istituto di Mirano, in provincia di Venezia. Ma Carlotta non è mai arrivata a destinazione, come faceva solitamente ogni mattina. Dopo qualche ora di attesa è scattata immediatamente la denuncia di scomparsa dei genitori ai carabinieri, ed è stata diffusa un’immagine della ragazza per cercare di ottenere segnalazioni ed arrivare il prima possibile ad un ritrovamento che ancora non c’è stato, con l’angoscia della famiglia che ovviamente si è moltiplicata nelle ultime ore, con Carlotta che manca ormai da casa da oltre 48 ore.

NON AVEVA DATO SEGNI D’INSOFFERENZA

E le prime segnalazioni sono arrivate, più di qualcuno nella zona della scomparsa ha segnalato alle forze dell’ordine di aver visto Carlotta. Le più significative sono state le segnalazioni che vedrebbero Carlotta di passaggio in un centro commerciale di Mestre, mentre altri hanno affermato di aver visto passeggiare la 13enne a Venezia, non in laguna ma nella zona della terraferma. Una segnalazione è arrivata anche da Pionca di Vigonza, dove la ragazza vive anche se gli investigatori per ora ritengono poco probabile che Carlotta possa far perdere le tracce di sé in un paese così piccolo. La famiglia ha spiegato come Carlotta non avesse mai dato segnali di allontanamento volontario o di insofferenza, non aveva un cellulare con sé né soldi, se non pochi spiccoli: la paura, comprensibilmente, è che ci sia la mano di un estraneo dietro l’allontanamento della ragazza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA