Roma, voragine a via Flaminia / Strada chiusa e chilometri di fila, traffico in tilt

- Matteo Fantozzi

Roma, voragine a via Flaminia: strada chiusa e chilometri di fila. Traffico in tilt e situazione in evoluzione negativa. Continuano le polemiche sulla situazione delle strade nella capitale.

blocco_traffico_auto_multa_vigili_smog_lapresse_2017
Polizia Locale (LaPresse)

Continuano le polemiche legate alla viabilità a Roma. Sui social network negli ultimi giorni sono diventate virali le immagini che ci fanno vedere come sono ridotte le strade della nostra capitale. Questo ennesimo fatto sconvolgente sicuramente riaccenderà la polemica che sembrava negli ultimi giorni essersi leggermente ammorbidita. In molti se la sono presa con la gestione del Sindaco Virginia Raggi, fatto sta che ora l’importante per Roma non è tanto capire di chi è la colpa ma cercare di apporre dei rimedi per evitare che si verifichino ancora situazioni come questa. Di certo però l’intervento degli addetti ai lavori anche oggi è stato molto efficiente sul luogo dell’incidente. Inevitabile l’allarme generale lanciato proprio in merito alle altre strade con la paura che si possano verificare ulteriori problemi.

TRAFFICO IN TILT

Si è aperta una vera e propria voragine sulla via Flaminia a Roma nella mattinata all’altezza della scuola Gesù e Maria. Sono intervenuti immediatamente sul luogo dell’incidente Vigili del Fuoco, Polizia Municipale, una ditta di manutenzione della strada e anche i tecnici dell’Acea. Questo ha portato alla chiusura della strada tra via Nicaragua e via Bevagna, in entrambe le direzioni, per cercare di sistemare una situazione che sicuramente poteva diventare tragica. Ovviamente questo ha portato a una situazione di traffico in tilt che ha complicato tutta la giornata sulla via Flaminia. Al momento il traffico non è ancora stato ripristinato correttamente e potrebbero esserci altri problemi in merito proprio al traffico. Non dovrebbero però verificarsi situazioni di disagio nella giornata di domani quando la viabilità tornerà a vivere tranquillamente le sue evoluzioni quotidiane.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori