DENGUE, CASI A FIRENZE E CESENA: DUE PERSONE RICOVERATE/ Ultime notizie: ecco cosa è consigliato ai cittadini

- Silvana Palazzo

Dengue, casi a Firenze e Cesena: due persone ricoverate, scattano le disinfestazioni. Le ultime notizie: entrambi i pazienti erano tornati da una vacanza in un paese tropicale

Malcolm Chandler
Immagine di repertorio (Pixabay)

Nuovi casi di febbre dengue si sono verificati a Firenze e Cesena con due persone ricoverate d’urgenza. Sono poi partite le disinfestazioni per cercare di evitare che la situazione degeneri. Addirittura, sottolinea Cesena Today, si sta lavorando a una disinfestazione con interventi mirati “porta a porta”. Purtroppo non esistono dei veri e propri vaccini in merito, ma servirà fare attenzione e utilizzare le giuste precauzioni per evitare di ritrovarsi ancora in problemi difficili da affrontare. La malattia per fortuna al momento non è endemica né in Italia né in Europa, ma ceppi sono molto diffusi sia in Africa che in Asia e in Sud America. La prevenzione rimane l’unico strumento nelle mani dei cittadini che devono stare attenti a correre dei rischi che favoriscano la diffusione. La presenza dell’acqua favorisce lo svilupparsi di larve, per questo sarà importante evitare l’accumularsi di acqua sia nei secchi che in cucina. Ovviamente poi evitare luci di sera e avere delle zanzariere possono migliorare decisamente la situazione. (agg. di Matteo Fantozzi)

SCATTANO LE DISINFESTAZIONI

A Firenze è stato accertato un caso di Dengue. La malattia è stata contratta in un paese tropicale da un uomo che risiede nella zona del quartiere 4. Lo ha spiegato la Asl, che si è subito attivata: il personale del servizio prevenzione dell’Azienda sanitaria ha effettuato un sopralluogo per verificare l’area dove ha soggiornato l’uomo. È stata inoltre richiesta all’amministrazione comunale l’esecuzione di una disinfestazione, con urgenza. Verrà eseguita domani, mercoledì 4 luglio. Nella zona interessata dalla disinfestazione c’è anche il parco di villa Vogel, che resterà chiuso al pubblico per tutta la giornata. «Per il caso segnalato non esiste alcun rischio di trasmissione o contagio» precisa la Asl in una nota. «La Dengue è una malattia di tipo simil-influenzale causata da un virus presente in paesi tropicali e subtropicali, si trasmette attraverso la puntura di alcuni tipi di zanzare (genere aedes) e non esiste trasmissione diretta da persona a persona». La disinfestazione a Firenze si è resa necessaria dopo il caso accertato di Dengue «poiché tra le zanzare che possono trasmettere la malattia c’è anche la zanzara tigre (Aedes Albopictus) che da alcuni anni è largamente diffusa nel nostro territorio».

DENGUE, CASI A FIRENZE E CESENA: DUE PERSONE RICOVERATE

Un caso di Dengue anche in Emilia Romagna. Una donna di Cesena è stata ricoverata nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Forlì. La paziente, che come riportato dal Resto del Carlino, è in buone condizioni di salute, era ientrata da una vacanza in un’area tropicale e risiede in centro. Per questo motivo dopo la conferma della malattia, è scattato a scopo precauzionale il Piano di sorveglianza e controllo previsto dalla Regione in questi casi. Ieri è stata eseguita una disinfestazione nella zona dove risiede la donna e nelle aree limitrofe. L’intervento sarà ripetuto oggi e domani, anche con interventi mirati “porta a porta” per eliminare le zanzare che potrebbero contribuire alla diffusione del virus. Una nota del Comune informa che casi del genere si sono già verificati a Cesena e l’immediata profilassi ha dimostrato di essere lo strumento più efficace, impedendo la diffusione della malattia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori