Dobermann aggredisce madre e figlia/ Cremona, cane reagisce dopo un rimprovero in giardino

- Matteo Fantozzi

Dobermann aggredisce madre e figlia, Cremona: cane reagisce dopo essere stato sgridato in giardino mentre stava dissotterrando una piantina. Le due donne con una prognosi di circa un mese.

dobermann Dobermann aggredisce madre e figlia

In una villetta di Costa Sant’Abramo in provincia di Cremona, precisamente situata in via Castelleone, si è rischiato di consumare una tragedia. Per fortuna la vicenda con protagonista un Dobermann ha avuto un epilogo meno grave di quanto si potesse immaginare immaginare. Il cane, di nome Dugal, era stato sgridato dalla sua padrona perché colto a dissotterrare piantine in giardino. Al comando il cane di sette anni avrebbe reagito male, andando ad aggredire prima la donna di 55 anni che lo aveva richiamato e poi sua figlia di 23. Le due donne sono state ferite a braccia e gambe per fortuna senza gravissime conseguenze. Accompagnate all’ospedale di Cremona sono state medicate e dimesse immediatamente con una prognosi rispettivamente di 20 e 25 giorni. Il cane invece è stato sottoposto a osservazione veterinaria per circa una decina di giorni.

“ERA STATO SEMPRE AFFETTUOSO”

È difficile capire cosa sia capitato a Dugal uno splendido esemplare di dobermann di sette anni che si è rivoltato alla padrona mandando lei e sua figlia all’ospedale. Il marito della donna ha parlato, come riportato da Ansa, svelando: “E’ un cane che non ha mai destato alcun tipo di problema. E’ sempre stato molto affettuoso ed è con noi da quando è nato”. Di certo sono pochi gli elementi per giudicare quanto accaduto con precisione. I dobermann sono dei cani meravigliosi e molto affettuosi a differenza da quello che si possa credere e pensare. La loro immagine è stata per un lungo periodo associata al Terzo Reich e questo ha fatto di loro l’incubo di molte persone, con la leggenda che il cranio piccolo non permettesse al cervello di espandersi nel migliore dei modi.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie