Lionello Puppi è morto/ Ultime notizie, addio allo storico d’arte ed ex senatore PCI

Lionello Puppi è morto all’età di 86 anni. Ultime notizie, lutto nel mondo della cultura italiana: addio allo storico d’arte ed ex senatore del Partito Comunista

17.09.2018 - Carmine Massimo Balsamo
lionello_puppi_youtube_2018
Lionello Puppi

Lionello Puppi è morto: addio allo storico d’arte ed ex senatore PCI, scomparso all’età di 86 anni tra la notte di sabato 15 e domenica 16 settembre 2018. Accademico e politico italiano, Puppi è stato professore associato di Discipline storiche dell’arte tra 1971 e 1973, per poi diventare ordinario di Storia dell’architettura e dell’urbanistica tra 1974 e 1990. Nello stesso periodo, 1974-1977, è stato direttore dell’Istituto di Storia dell’arte e della Scuola di Perfezionamento in Storia dell’Arte. Successivamente Puppi è passato all’Università Ca’ Foscari di Venezia come professore ordinario di Storia dell’arte moderna e di Iconologia e iconografia. Presidente del corso di laurea di Conservazione dei beni culturali dal 1992 al 1994 e dal 1998 al 2000, lo storico dell’arte è divenuto nel 2005 professore emerito di Metodologia della storia dell’arte all’Università Ca’ Foscari.

ADDIO ALL’EX SENATORE DEL PCI

Come riportato da Finestre sull’arte, Puppi ha portato avanti nel corso della sua carriera numerosi studi scientifici, in particolare su Andrea Palladio: ricordiamo la storica monografia del 1973, poi tradotta in numerose lingue, o ai libri Andrea Palladio (Mondadori, 2006) scritto insieme a Donata Battilotti, o Palladianesimo. Teoria e prassi – Palladio (Arsenale, 2006) curato insieme a Werner Oechslin. Numerose inoltre le mostre curate: l’ultima risale al 2015, una rassegna a Treviso su El Greco. Ricordiamo anche la monografica su Giorgione del 2010 e le numerose su Palladio. Oltre a professore e storico d’arte, Lionello Puppi ha svolto anche una breve esperienza politica tra le fila del Partito Comunista Italiano: tra il 17 aprile 1985 e il 1 luglio 1987 ha seduto tra i banchi del Senato sostituendo il defunto Antonino Papalia.

I commenti dei lettori