Avellino, massacra a martellate ex convivente: già libero l’aggressore/ Ultime notizie, ma la procura indaga

Avellino, donna presa a martellate in centro: è grave. Ultime notizie, l’aggressore è poi fuggito: Polizia a caccia al convivente della trentasettenne

'ndrangheta domenico crea
Immagine di repertorio

E’ già libero l’uomo che nella giornata di ieri ha preso a martellate l’ex convivente. Il 57enne di Avellino era sceso in strada colpendo più volte alla testa una donna di 37 anni della Polonia, a seguito di un raptus di follia. Dopo l’intervento dei passanti che hanno assistito alla scena, l’aggressore è scappato per essere poi catturato poche ore dopo. Ma l’uomo è già tornato in libertà, come scritto poco fa da La Repubblica. Elio Iannuzzi, il vicequestore, ha dovuto rilasciare il 57enne perché era ormai trascorsa la flagranza del reato contestato. Il caso non è comunque ancora chiuso, visto che la Procura sta indagando per cercare di capire se la vittima abbia subito altre violenze in passato, o intimidazioni dall’ex convivente. La donna si trova ancora ricoverata presso l’ospedale Moscati di Avellino nel reparto di neurochirurgia, ma è fuori pericolo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

50ENNE AGGREDISCE A MARTELLATE EX CONVIVENTE

E’ caccia all’uomo di mezza età che quest’oggi, attorno a mezzogiorno, ha aggredito ad Avellino una ragazza polacca di 37 anni con un martello. Il 50enne ha inveito contro la vittima per poi colpirla più volte nella zona della testa, lasciandola in una pozza di sangue. I passanti e i residenti hanno assistito increduli al gravissimo episodio di violenza, e fra questi vi era anche Raffaele Biancolino. Il 41enne dirigente sportivo degli irpini, ha giocato per anni fra le fila dei biancoverdi, ed è il titolare di un’attività in Corso Europa, proprio dove stava avvenendo l’aggressione: accortosi che qualcosa non andava, si è subito fiondato in soccorso della donna, mettendo in fuga l’aguzzino. Assistendo alla scena un’altra donna si è sentita male, ed è stata soccorsa dagli uomini del 118 che nel frattempo sono intervenuti per prestare le prime cure alla ragazza polacca. Attualmente la giovane è stata ricoverata presso l’ospedale Moscati in gravissime condizioni fisiche, mentre il 50enne è ancora in fuga. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

AGGREDISCE UNA DONNA CON UN MARTELLO

Avellino, donna presa a martellate in pieno centro: è grave. Tragedia in Corso Europa: secondo quanto riportato dai colleghi di Otto Pagine, un uomo ha preso a martellate una trentasettenne per poi scappare. Decisivo l’intervento di alcuni passanti, che si sono frapposti tra l’aggressore e la vittima, costringendo il primo alla fuga: mentre stava scappando l’uomo ha lasciato cadere l’oggetto contudente a terra. Secondo le primissime testimonianze, la brutale aggressione è avvenuta al culmine di una feroce lite, con l’uomo che aveva nascosto il martello in alcuni giornali. I colleghi di Primavittu.it, la donna in questi istanti è ricoverata in codice rosso all’ospedale Moscati: ferite gravi alla testa. L’aggressore potrebbe essere il convivente della polacca, con la Polizia sulle sue tracce: dal capello brizzolato, indossava una maglietta di colore blu.

POLIZIA A CACCIA DEL CONVIVENTE

La donna sarà sottoposta alla tac per evidenziare eventuali fratture interne: potrebbe essere il suo racconto a dare una svolta alle indagini, con possibili elementi utili per risalire all’autore dell’aggressione. Otto Pagine evidenzia che sul posto sono intervenuti gli agenti della sezione Volante di Avellino, guidati dal vicequestore Elio Iannuzzi, e i vigili urbani, al comando del colonnello Michele Arvonio. Non sono ancora noti i motivi alla base dell’aggressione, con le forze dell’ordine che per il momento non escludono nessuna pista. Ascoltati, inoltre, in questi minuti tutti coloro che erano presenti al momento del brutale assalto: sotto shock una giovane studentessa che ha assistito alla scena, con le forze dell’ordine che hanno richiesto l’intervento di una seconda ambulanza per stabilizzarla. Attesi aggiornamenti nel corso delle prossime ore sugli esiti delle indagini della Polizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori