Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora: Ponte Morandi, “Autostrade minimizzò pericolosità” (26 settembre 2018)

Ultime notizie di oggi 26 settembre 2018, ultim’ora: Autostrade minimizzò pericolosità Ponte Morandi, Versace diventa americano e si sblocca la situazione della Nave Aquarius

26.09.2018 - Carmine Massimo Balsamo
genova_ponte_morandi_viadotto_crollo_6_lapresse_2018
Ponte Morandi, Bucci su demolizione e ricostruzione (Lapresse)

Autostrade ha minimizzato la pericolosità del ponte. Arrivano le prime risultanze della Commissione ispettiva ministeriale voluta dal Ministro Toninelli sul crollo del ponte Morandi. La valutazione dei tecnici messisi al lavoro immediatamente dopo il crollo, puntano il dito contro il Concessionario, la società Autostrade per L’Italia. Per gli ingegneri del ministero la concessionaria minimizzò i rischi legati ad una mancata manutenzione del ponte, soprattutto delle parti strutturali. Tale mancanza di manutenzione, che per i tecnici era improcrastinabile, portò alla caduta del ponte, e di conseguenza all’immane tragedia. Per i tecnici i colpevoli del crollo non sono gli stralli, ceduti solo successivamente alla caduta dell’impalcatura orizzontale. In tale contesto da sottolineare come per il MIT la dirigenza di Autostrada aveva tutti gli elementi per poter valutare in maniera equa la situazione in essere.

Trovato morto il sedicenne scomparso a Modena

Si chiude nel più tragico dei modi la scomparsa di Giuseppe Balboni, il sedicenne di Zocca scomparso da casa dalla mattina di Lunedì 17 settembre. Il corpo del ragazzo è stato infatti trovato stamani a Castello di Serravalle, nel Bolognese, in località Tiola. Il rinvenimento operato dai carabinieri è stato l’epilogo di una grossa battuta di ricerca, che ha visto all’opera oltre 200 persone appartenenti a Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco. Sconosciute ancora le cause della tragedia, all’opera i militari dell’Arma appartenenti al RIS di Parma. Prima del corpo alcuni volontari avevano ritrovato lo scooter con il quale il ragazzo si era allontanato da casa, il giubbotto e i documenti. Della sparizione si era occupata anche la trasmissione “Chi l’Ha Visto”

Verso la soluzione la situazione dell’Aquarius

Stamani sembrava una soluzione impossibile, invece pomeriggio è qrrivata un’apertura per nave Aquarius, l’imbarcazione di una ONG con a bordo 58 migranti. La nave che sta affrontando il mare grosso della prima perturbazione stagionale non riusciva a trovare un porto sicuro dove sbarcare i clandestini, salvati in due distinte operazioni di soccorso. Pomeriggio è arrivata l’assenzo di Francia, Spagna e Portogallo che a quanto sembra dovrebbero spartirsi gli extracomunitari. La nave per il momento incrocia a una ventina di miglia da Malta, anche se probabilmente non sarà La Valletta ad accoglierla. Nel video inviato oggi via social da un soccorritore si parla anche della revoca della bandiera panamense, con la ONG che rispedisce al mittente le accuse e afferma che agisce in ottemperanza degli accordi internazionali.

Il gruppo Versace diventa americano

Resi noti i termini dell’accordo che vede la società che fa capo a Michael Kors acquistare lo storico marchio italiano Versace. Gli americani in tale contesto sborseranno 1.83 miliardi di euro (l’equivalente di oltre 2 miliardi di dollari) per rilevare la totalità delle attività Versace, compreso il marchio conosciuto in tutto il mondo. Parte in causa dell’iniziativa Donatella Versace, che rimarrà nella nuova azienda detenendo l’importante ruolo di direttore creativo. La famiglia Versace guadagnerà oltre 150 milioni di euro dall’operazione, il pagamento della somma avverrà in azioni della nuova società creata ad hoc, che dovrebbe chiamarsi Capri Holdings Limited.

I commenti dei lettori