Giorgio Montin scomparso a Biella/ La figlia a Chi l’ha visto?: “Potrebbe essere in pericolo”

Giorgio Montin scomparso a Biella, il giallo degli scontrini trovati in casa. La figlia a Chi l’ha visto?: “Potrebbe essere in pericolo”.

14.01.2019 - Carmine Massimo Balsamo
Giorgio Montin scomparso a Biella
Giorgio Montin scomparso a Biella

Ancora nessuna notizia diGiorgio Montin, il 63enne di Biella scomparso da inizio dicembre. La figlia non ha contatti con lui da più di un mese e Chi l’ha visto? Indaga su cosa gli è successo. Montin, vedovo, potrebbe essere partito per un viaggio che aveva in mente, ma nessuno conosce l’eventuale destinazione: originario di Trivero ma da anni residente a Biella, l’ultima volta è stato visto salire e scendere da un pullman della linea urbana, ma da quel momento più nulla. Le forze dell’ordine, con il supporto della Guardia di Finanza, lo cercano per tutta Biella ma non solo: al momento ogni ipotesi è aperta, con la figlia allarmata dal fatto di non essere stata avvertita. Il suo cellulare è stato rinvenuto nella sua abitazione e spunta il giallo di alcuni scontrini.

GIORGIO MONTIN SCOMPARSO A BIELLA: LE ULTIME

Chi l’ha visto? ha documentato il ritrovamento di due scontrini della spesa nella sua casa: uno del 7 dicembre e l’altro del 9 dicembre. Una spesa di generi alimentari di quasi 40 euro, acquisti che mettono il dubbio: merluzzo, pesce, polenta, ali di pollo in quantità eccessive per una sola persona. Potrebbe aver organizzato una cena per quella sera, l’ultima prima della scomparsa, ma la sua cucina è stata lasciata perfettamente in ordine e il frigorifero vuoto. Intervistata dalla redazione del programma condotto da Federica Sciarelli, la figlia di Montin ha commentato: «Secondo me non avrebbe mai fatto una cosa così, sapeva che mi preoccupavo se non mi chiamava o se non arrivava a quell’ora lì. Se davvero voleva andare via, almeno un biglietto me l’avrebbe lasciato. Penso che potrebbe essere in pericolo, un pochino sì: secondo me non è scappato, almeno un biglietto lo avrebbe lasciato. Cosa farei se lo rivedessi? Lo abbraccerei, però poi lo mando in ospedale perché lo picchio». Infine, l’appelli: «Se stai bene torna da me, sai che ti vogliamo bene e che ci manchi tantissimo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA