Come in ‘Prendi i soldi e scappa’, cassiera mette in fuga bandito a Rovigo/ “Non puoi rapinarci: cassa chiusa”

Come in ‘Prendi i soldi e scappa’, cassiera mette in fuga bandito a Rovigo. “Lei non può rapinarci”, poi lo redarguisce e lo manda via.

04.01.2019 - Jacopo D'Antuono
rapinaR375

“Questa è una rapina, mi dia subito tutti i soldi”. “Non è possibile, la cassa al momento è chiusa”. “Ah, è un vero peccato”. Sembra la scena tratta da un film, invece è tutto vero e reale. E’ successo nelle scorse ore a Rovigo, si tratta nello specifico di un dialogo avvenuto tra un malvivente ed una cassiera della Cassa di Risparmio del Veneto di Ficarolo. Il bandito, forse ispiratosi ad una delle pellicole di Woody Allen, come quella intitolata ‘Prendi i soldi e scappa’, è entrato in banca con il volto coperto da un cappello e da un paio di occhiali. Si è avvicinato sicuro verso la donna e poi a voce bassa l’ha invitata a mantenere la calma, che a breve avrebbe rapinato tutta la banca, quindi di mettere il denaro dentro una busta. Secondo quanto raccontato da Ansa.it, l’impiegata avrebbe mostrato una freddezza invidiabile, riuscendo a mettere in fuga il bandito.

Rapina a Rovigo: malvivente messo in fuga dalla cassiera, “Siamo chiusi”

Nella tentata rapina a Rovigo il bandito non aveva con sè alcuna arma. Appena la dipendente della banca se ne è accorta ha mantenuto la giusta freddezza per riportare la situazione nella normalità. “Mi dispiace ma non possiamo adempiere alla richiesta appena effettuata. La cassa è chiusa!”. A quel punto il bandito ha subito tentato la fuga, provando ad uscire dalla porta antipanico, ma è stato stoppato con toni duri dall’impiegata: “No! Non esca da quella porta, altrimenti scatta l’allarme”. Il malvivente è tornato sui suoi passi ed è uscito dalla porta principale della struttura. Proprio come in un film, alla fine, c’è stato il lieto fine con la cassiera protagonista per un giorno nella sua Rovigo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA