SANTA BRIGIDA D’IRLANDA/ Il 1° febbraio si celebra la religiosa che fondò il monastero di Kildare

Il 1° febbraio ricorre la festa di santa Brigida d’Irlanda, la religiosa che fondò alcuni monasteri seguendo le orme di San Patrizio.

01.02.2019 - Cinzia Costa
Croce
Immagine d'archivio (Pixabay, 2018)

Il 1° febbraio la Chiesa Cattolica festeggia Santa Brigida d’Irlanda, figura molto significativa per la chiesa irlandese. Oltre ad essere la patrona d’Irlanda lo è anche del Belgio. Inoltre viene considerata la santa protettrice dei bambini e dei figli illegittimi in particolare, dei poeti, dei naviganti, dei fabbri e delle suore. Nell’iconografia classica Santa Brigida viene sempre rappresentata con la croce, il bastone pastorale nonché una mucca e una lanterna. Infine nelle immagini della santa c’è sempre anche un piccolo monastero in miniatura. In Irlanda nel giorno della sua festa c’è l’usanza di accendere un lumino alle finestre per indicare la strada della fede. Santa Brigida nasce nel 451 a Faughart, una piccola località irlandese che si trova nella contea di Louth. Il padre è un pagano mentre la madre è una schiava cristiana portoghese, probabilmente rapita per essere venduta in schiavitù insieme a San Patrizio. Nel 468 Brigida si converte al cristianesimo dopo aver ascoltato una predica proprio di San Patrizio.

SANTA BRIGIDA D’IRLANDA, LA STORIA

Dopo poco Santa Brigida decide di dedicarsi alla vita monastica ma questo suo desiderio viene ostacolato dal padre che l’accusa di essere troppo generosa e gentile con i bisognosi. Si convince a lasciarla intraprendere la strada della fede solo dopo che vede la figlia regalare la spada cerimoniale del padre ad un lebbroso bisognoso. Invece di arrabbiarsi si commuove e acconsente al desiderio di Brigida che così prende i voti sotto la guida di San Mel. Durante la sua vita si dedica alla predicazione e alle opere di bene ma anche alla fondazione di nuovi monasteri. Il primo in assoluto è quello di Clara, una località che si trova nella contea di Offaly, ma è sicuramente quello di Kildare, che diviene poi anche abbazia, quello maggiormente famoso. Kildare è stato un monastero sia maschile che femminile e Brigida ha guidato le due sezioni per lungo tempo, proprio per la bontà e la sua santità. Grazie alla guida sicura di Brigida Kildare diviene uno dei monasteri a guida della cristianità per tutto il medioevo, diventando anche un rinomato centro di cultura. Proprio a Kildare nel 525 Brigida muore e viene sepolta all’interno dell’altare nella sua abbazia. Nel corso degli anni, poi, le sue spoglie sono state traslate a Downpatrick, insieme a quelle di San Patrizio.

Nella stessa data del 1° febbraio, oltre a Santa Brigida, la Chiesa Cattolica festeggia anche altri santi. In particolare il vescovo e martire Sant’Agrippano, il vescovo San Paolo di Trois Chateaux, il sacerdote Sant’Orso d’Aosta, il martire San Trifone, il vescovo San Severo di Ravenna, il vescovo San Severo di Avranches, il domenicano e beato Reginaldo di Orleans, il vescovo San Giovanni della Graticola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA