Tenta di darsi fuoco: interviene la Polizia/ Roma, ippici in protesta contro la Raggi

Roma, allevatore tenta di darsi fuoco in piazza del Campidoglio nel corso della protesta degli ippici contro la giunta M5s: ecco cos’è successo.

Allevatore tenta di darsi fuoco a Roma (Twitter)
Allevatore tenta di darsi fuoco a Roma (Twitter)

Choc a Roma: un allevatore tenta di darsi fuoco in pizza del Campidoglio nel corso della protesta degli ippici contro la giunta Movimento 5 Stelle guidata dal sindaco Virginia Raggi. Come spiega Rai News, a salvare l’uomo è stato il provvidenziale intervento delle forze di Polizia presenti sul posto: l’allevatore si è cosparso il corpo di benzina e ha tentato di innescare le fiamme. Insieme a una cinquantina di persone, era presente al Campidoglio per il presidio organizzato dagli operatori dall’Ippodromo delle Capannelle: al centro della protesta le mancate certezze sul futuro dell’impianto e il mancato rinnovo delle concessioni per la gestione. «Raggi stai uccidendo l’ippica romana», si legge su uno dei numerosi striscioni srotolati dagli allevatori e dai dipendenti dell’ippodromo.

DECISIVO L’INTERVENTO DELLA POLIZIA DI STATO

L’allevatore «già da qualche minuto era tenuto d’occhio dagli agenti per il suo stato di alterazione», racconta un testimone, con l’uomo di origine sarde che all’improvviso si è cosparso di liquido infiammabile, tentando di appiccare il fuoco con un accendino. Gli agenti sono intervenuti per tempo e lo hanno immobilizzato, spegnendo il principio di rogo con gli estintori. Un nuovo caso a Roma dopo la protesta in corso dei pastori sardi, ecco le parole del responsabile per il Lazio di Casapound Mauro Antonini: «Un allevatore sardo ha tentato di darsi fuoco per protesta. Lui e molti altri sono disperati perché perderanno il lavoro con la chiusura dell’Ippodromo, dato che la sindaca Virginia Raggi non ha rinnovato le concessioni per gestire la struttura. CasaPound è con loro!».



© RIPRODUZIONE RISERVATA